Portogallo - Speciale Erasmus

Fazes-me falta

marzo 26, 2008

Stanotte ho sognato Laura. Era un sogno nitido come solo un altro fino ad ora tra quelli delle notti lisbonesi. Prima di sognare lei una notte ho sognato Massarosa. La vedevo dall’alto, splendente come non mai e piena di ulivi e prati verdi. Dal punto da cui la osservavo si riusciva a vedere anche il lago di Massaciuccoli e il mare di Viareggio. La mattina dopo ho pensato che avevo sommato il mio luogo natale con il passatempo preferito di Lisbona, cioè andare a vedere la città dai bellissimi miradouros. Mi sono svegliata felice.
Stanotte ho sentito Laura vicina, la sua immagine era chiara e definita, era bella come sempre, coi suoi vestiti attillati e i suoi capelli sempre in ordine. Non so se volesse dirmi qualcosa, a me bastava la sua presenza e provavo per lei quell’affetto sincero e incondizionato che va oltre le distanze e i momenti di silenzio. Anche stamani mi sono svegliata felice, ma con quel velo di saudade che ti si attanaglia camminando per le strade di Lisbona e che non se ne va…

You Might Also Like

5 Comments

  • Reply Ceci marzo 26, 2008 at 9:08 pm

    *__*

  • Reply Ceci marzo 26, 2008 at 9:09 pm

    Mi sento molto “commentatrice folle”!

  • Reply Mercoledì marzo 27, 2008 at 12:55 am

    Come farei senza i commenti della Cè!!!Um beijo!

  • Reply Anonymous marzo 29, 2008 at 1:55 pm

    Visto che a parte la Cè, i tuoi amici latinano un pochino, un commento te lo lascia il tuo vecchio papi che si sta riprendendo dalle scarpinate che mi hai fatto fare per visitare Lisbona e dintorni. E lo faccio per dirti GRAZIE!!!!
    GRAZIE per aver rubato tempo al tuo Samba che stava li con te, per farci da “cicerone”.
    GRAZIE per avermi fatto vedere i luoghi che frequenti, così potrò immaginarti li nei tenti mpmenti in cui penso a te e mi manchi.
    GRAZIE per avermi fatto vedere Lisbona, Sintra, Cascais, Belhem ecc. con gli occhi di una persona del luogo e non solo come un turista qualsiasi.
    GRAZIE per aver sopportato i miei lamenti ed i miei dolori quando avevo da camminare troppo
    GRAZIE per evermi dimostrato che i sacrifici che i genitori fanno per dare queste opportunità ai figli, non sono vani ma hanno un senso.
    GRAZIE per evrmi dimostrato ancora una volta che io e mamma siamo riusciti a trasformare quella che era la nostra “topolina” in una donna di oggi che sa muoversi nel mondo di oggi.
    GRAZIE per rendermi orgoglioso di te.
    PS te sogni Massarosa ed io sono due notti che sogno Lisbona, Ti Naterza, Il barone, Miguel, Via dos douradores, e ….. TE.
    Bacione
    Papi
    Papi

  • Reply Anonymous marzo 31, 2008 at 7:10 pm

    Sighhhhh!!! Ma io piango!!! Maledetta te… io che ti evito per non sentire la tua mancanza e te che scrivi queste cose!!! Ma te fai la vita da giovane!!! Io non ce la farei mica: ho già sonno! Verrò presto a fare la vita notturna con te pulce! Ti voglio tanto bene!!! (i capelli ordinati poi da dove li hai tirati fuori!?)

  • Leave a Reply