Portogallo - Speciale Erasmus

Il mistero dei calzini scomparsi

giugno 16, 2008

Ognuno di noi, almeno credo, ha qualche indumento prediletto, da trattare con cura, lavare con un occhio di riguardo e mettere in occasioni speciali. Può essere qualsiasi cosa, una maglietta legata ad un ricordo, una sciarpa che hai portato in un giorno particolare, un paio di scarpe comodissime. Io, tra le altre cose, ho dei calzini preferiti.
Starete ridendo, ma la faccenda non è da sottovalutare. Il calzino: deve essere della lunghezza giusta, morbido, che non faccia sudare, che non sia troppo ridicolo e non si rovini subito dopo i primi lavaggi. Insomma, io li ho trovati ‘sti calzini perfetti. Sono della Puma, neri e grigi e rispondono a tutti i requisiti che ho appena scritto. Soprattutto, non sono colorati come tutti gli altri che possiedo, con quelle fantasie imbarazzanti tipo mucche rosse o margherite e cuoricini. Fatto sta che questi preziosi calzini un giorno spariscono.
Ci ho messo un po’ ad accorgermene, non è che sto tutti i giorni a pensare ai miei calzini, comunque è strano perchè stendiamo in casa, quindi non possono essere volati dal terrazzo, e in pratica siamo solo in due a fare le lavatrici in casa. Oggi, come per miracolo, quando ormai ci avevo già messo una croce sopra, questi calzini ricompaiono sullo stendino!
Meeting in cucina coi coinquilini: “Chi ha fatto l’ultima lavatrice?” Strano ma vero, Miguel si è dedicato a questa attività a lui sconosciuta due giorni fa, oggi ha steso (!!!). E quei calzini, data la frequenza con cui è solito lavare, sono rimasti in fondo ad un sacco della roba sporca per un paio di mesi. Adesso sono là ad asciugare, sono pieni di sabbia, hanno perso un po’ di colore e di voglia di vivere, ma ci sono e torneranno alla legittima proprietaria.
Resta solo da scoprire che fine hanno fatto le mie calze 20 denari…vivendo con 3 ragazzi, la cosa mi angoscia un po’!

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply Anonymous giugno 17, 2008 at 10:07 am

    Potresti scriverci un romanzo, così faresti contento il Barone
    “Il mistero dei calzini scomparsi”
    Mi ricordo che il nonno Silvano una volta voleva scrivere il giallo “Il mistero della caccola insanguinata!” buon sangue non mente!
    PS se scopri chi ti ha fregato le calze 20 denari non farlo dormire accanto a Giamba quando viene, potresti ritrovarti un uomo nuovo fra le mani!!!
    Papi

  • Leave a Reply