Portogallo - Speciale Erasmus

Coinquilini

luglio 1, 2008


Che belli.
Miguel, Francesco, Tiago.
Non poteva andarmi meglio, tre coinquilini fantastici, tutti geniali a loro modo.
La foto è stata scattata nell’ultima serata che abbiamo passato insieme in Rua dos Douradores.
Adesso la casa è vuota ed ho già saudade delle mille cose fatte insieme, comprese le cose che mi hanno fatto arrabbiare o rimanerci male.
Miguel è già a Lorient, mi ha appena scritto su messenger, avevo quasi i lacrimoni. Sono arrivata al punto di pensare che mi mancheranno i suoi calzini lasciati sul divano, le pentole sempre da lavare e il suo informarmi sempre del tempo che farà per tutta la settimana. E ci azzeccava eh. Insomma mi mancherà qualsiasi cosa, soprattutto la sua schietta sincerità con cui mi sono scontrata più volte.

Novità: da oggi non sono più la regina della casa, viene a vivere qui Lotty, allegra inglesina arrivata da Canterbury. Probabilmente rimarrà solo una ventina di giorni ma, se l’istinto non mi inganna, andremo d’accordo… almeno spero!

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Lino della Sere luglio 2, 2008 at 11:13 am

    A titolo informativo.
    Chi sara’ a dividere la stanza con l’inglesina che arriva da Canterbury e si chiama Charlotte…
    IO..ahahahhahahahahhahaha

  • Reply Anonymous luglio 2, 2008 at 4:03 pm

    Ciao Barone, sei te che scrivi vero? cambi più pseudonimi te che versioni Berlusconi!
    Se sei così ringalluzzito (tipica espressione versiliese) per l’arrivo dell’inglesina (che non è un passeggino per bambini a quanto ho capito) mi sa che non hai più bisogno di sapere il senso delladefinizione “polpo”!!
    Comunque dicesi “polpo” di persona (solitamente maschile) che, alla stregua del cefalopode marino, si avvinghia alla preda con tutti e 8 i suoi tentacoli, infilandosi in ogni anfratto della stessa (capisci a me!)
    Famoso anche il dittaggio viareggino, solitamente indirizzato dalle persone più esperte ai più giovani:
    “O bimbo, sai una sega te come dorme il polpo”
    al che da ragazzini sfrontati si era soliti rispondere rapidamente per poi scappare:
    “dorme attaccato ai peli della t… di tu mà!”
    Ciao Sere, ormai il tuo blog parla di tutto meno che di te!
    Comunque resto dell’idea che hai avuto fortuna nel trovare i tuoi compagni di avventura ed anche che si trattassero di uomini, perchè non so se avreste avuto lo stesso bel rapporto se fossero state tre donne!
    Papi

  • Leave a Reply