Cose belle Portogallo

Gli 88 anni di José Saramago

novembre 16, 2010


Oggi il premio Nobel per la letteratura José Saramago avrebbe compiuto 88 anni.
Ogni giorno la Fondazione che porta il suo nome propone sul blog pensieri e aforismi dello scrittore scomparso il 18 giugno passato, ma il testo di oggi è particolarmente commovente. Questa è la traduzione:

Sono nato in una famiglia di contadini senza terra, ad Azinhaga, un piccolo paesino situato nella provincia del Ribatejo, sulla sponda destra del fiume Almonda, a circa cento chilometri a nord est di Lisbona. I miei genitori si chiamavano José de Sousa e Maria da Piedade.
José de Sousa sarebbe stato anche il mio nome se il funzionario del Registro Civile, per sua propria iniziativa, non avesse aggiunto il nomignolo con il quale la famiglia di mio padre era conosciuta in paese: Saramago. (E’ opportuno chiarire che “saramago” – ravanello selvatico in italiano – è una pianta erbacea spontanea, le cui foglie, a quel tempo, erano utilizzate come alimento nella cucina dei poveri).
Solo a sette anni, quando dovetti presentare alle scuole elementari un documento di identità, si venne a sapere che il mio nome completo era José de Sousa Saramago…

Ero un bravo studente alle elementari: in seconda elementare scrivevo già senza errori di ortografia e feci la terza e la quarta in un solo anno. Passai poi al liceo, dove rimasi due anni, con voti eccellenti il primo anno, un po’ più bassi nel secondo, ma stimato dai compagni e dai professori, al punto di essere eletto (avevo 12 anni…) tesoriere della associazione accademica… Nel frattempo i miei genitori erano giunti alla conclusione che, per mancanza di mezzi, non potevano continuare a mantenermi al liceo. L’unica alternativa che si presentava era entrare in una scuola di avviamento professionale, e così feci: per cinque anni imparai il mestiere di meccanico.

Più tardi, la Biblioteca Municipale di Galveias fu la mia Università.

José Saramago

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply