Cose belle

La ricetta dei dolcetti al cocco

marzo 10, 2011

Avete presente Julie & Julia, il film del 2009 con Maryl Streep e Amy Adams? Il film parla di Julia Child, leggendaria cuoca americana divenuta famosa grazie ai suoi libri di cucina, e di Julie Powell, trentenne che non riesce a dare un senso alla sua vita fino al giorno in cui non apre un blog e comincia a raccontare dei suoi esperimenti culinari ispirati al libro di Julia Child. Quella di Julie è una vera e propria sfida: deve completare le 524 ricette del libro di cucina di Julia in 365 giorni.

Julia Child nella sua cucina

Oggi, su ispirazione di questo film, ho provato a sperimentare dei dolcetti al cocco. La ricetta è tratta da un libro poco dignitoso di cui ignorerò la presenza in casa per i prossimi anni ;). Però devo ammettere che ci sono ricette valide e, soprattutto, per persone che in cucina sono impedite come me!


Questi sono gli ingredienti:

  • 200 g di zucchero
  • 2 uova
  • 170 g di cocco in scaglie
  • 50 g di farina
  • il succo di un’arancia
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • sale q.b. (ho sempre desiderato scriverlo!)

La preparazione:

In una terrina unire lo zucchero alle uova e subito dopo la farina di cocco. Dopodiché unire il succo d’arancia e la farina mescolata al lievito e alla vanillina. Mescolare il tutto finchè il composto risulta omogeneo. Far riposare per 10 minuti il composto e mettere un po’ di impasto in ogni stampino. Cuocere in forno per 15 minuti circa a 180°. Facilissimo.

Colgo l’occasione di questo post culinario per ricordarvi l’appuntamento con la 3° ggd toscana che si terrà a Firenze il 20 marzo 2011 alle 18.30 presso il Ristorante Barbagarga e che girerà intorno, appunto, al mondo delle foodies, delle foodbloggers e delle amanti della cucina.

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Andre marzo 15, 2011 at 10:56 am

    Io comunque l’ho adorato Julie&Julia e come tutti i film che adoro ho obbligato le persone a cui voglio bene a vederselo, hihi.

  • Reply Mercoledì marzo 15, 2011 at 11:00 am

    Anche a me è piaciuto.
    Ero partecipe dell’angoscia di Julie quando non riesce a stare al passo del libro!

  • Leave a Reply