Europa Portogallo Viaggi

I dintorni di Lisbona: Sintra

giugno 13, 2011
Sintra

Guardate! Ecco apparire il glorioso Eden di Sintra,
un variegato dedalo di monti e vallate.
Lord Byron

Come avrete capito ho una piccola fissa per il Portogallo!
Per continuare il tour virtuale cominciato con l’Alentejo e proseguito con l’Algarve oggi comincio a parlarvi degli affascinanti dintorni di Lisbona, la città dove ho vissuto sei mesi.

In particolare andiamo a Sintra, la città delle fiabe.
Prima di raccontarvi della città, però, vi segnalo la possibilità di acquistare in anticipo i biglietti per alcune attrazioni della città e saltare la fila. Si tratta di una collaborazione che ho stipulato per permettervi di risparmiare qualcosa, dateci un’occhiata!

Acquista online i biglietti per Palácio de Pena & Sintra

Acquista online i biglietti per i palazzo reali di Sintra

Sintra – dettaglio delle mura del Castelo dos Mouros

 

Pronti partenza, via!

Se amate le fiabe e i cartoni animati della Walt Disney Sintra è il posto che non potete farvi sfuggire. Situata a solo 40 minuti da Lisbona, la cittadina portoghese è nota per i suoi castelli dai colori pastello e le sue architetture stravaganti.

Meta delle vacanze estive della famiglia reale portoghese, Sintra vanta, oltre alle spettacolari costruzioni di diversi stili, una ricca vegetazione per evadere dalla città e un centro storico dichiarato Patrimonio dell’Unesco.
Il mezzo migliore per raggiungere Sintra è il treno, che parte dalla stazione del Rossio (Lisbona), passa a fianco dell’Aqueduto de Águas Livres e costa 1,80€ a biglietto.
Di cose da vedere a Sintra ce ne sono a bizzeffe, quindi vi consiglio di passarci una giornata intera.

Mappa di Sintra

 

Già camminando dalla stazione al centro cittadino si incontra una commistione di stili: archi con decorazioni moresche, manuelino (lo stile tardo gotico prettamente portoghese) e azulejos nei posti più disparati.

Il primo palazzo che si incontra è il Palácio Real o Palácio Nacional de Sintra. Saltano subito all’occhio i due camini bianchi e conici che troneggiano sul palazzo, originariamente costruito dai mori e ampliato e ristrutturato in epoche successive. Degni di nota nel palazzo: gli azulejos (le tipiche piastrelle bianche e blu-azzurre decorative), i soffitti policromi decorati che raccontano storie e aneddoti della famiglia reale e le cucine coi mastodontici camini.

Palácio Nacional de Sintra

 

Continuando a camminare in pianura (molte attrattive di Sintra sono a diversi metri di altezza sul livello del mare) ci si imbatte in un complesso da non farsi sfuggire per la sua originalità: la Quinta da Regaleira. Il palazzo e il parco circostante risalgono al XVII secolo e sono fitti di mistero: troviamo, infatti, elementi mitologici, massonici, dei templari magici. L’idea è di un italiano (e te pareva..!), tale Luigi Manini, che ha curato le “scenografie”: piante esotiche, sentieri che sembrano quelli di Alice nel Paese delle Meraviglie, statue con soggetti improbabili, fontane, grotte e cunicoli in cui si può addentrarsi (occhio a non perdervi!). La vera chicca del parco è il pozzo dell’iniziazione, che scende sottoterra per 9 ordini di scalinate di pietra.

Il pozzo dell’iniziazione – Sintra

 

Cominciando a inerpicarvi per le salite di Sintra troverete un paio di capolavori architettonici.
Uno di questi è il Palácio da Pena, un castello del XIX secolo che mescola stile arabo e tedesco (nazionalità del costruttore). Il Palácio da Pena è il luogo adatto ai romantici di tutto il mondo e non ha niente da invidiare ai castelli delle principesse della Disney. La vista dalla cima dei 500 ed oltre metri di altezza è strepitosa, senza considerare che tutto intorno il verde della collina e del parco del castello rendono il tutto ancora più suggestivo.

Il Palácio da Pena – Sintra

 

Infine, non si può non notare il Castelo dos Mouros (il castello moro), che svetta dalla cima della collina di Sintra. Fu costruito nell’VIII secolo dai Mori e poi conquistato da Alfonso Heriques nel 1147. Costituisce il luogo panoramico migliore della zona e dà veramente un’aria di imponenza con le sue mura che ricordano la muraglia cinese. Le mura sono percorribili a piedi.

Se volete qualche informazione in più su Sintra (in portoghese) ne avevo già accennato qui.
Dopo tutto il cammino che vi ho fatto fare, però, mi sembra giusto concedervi una pausa merenda: non potete non assaggiare le Queijadas, le tipiche tortine al formaggio e cannella di Sintra e i Travesseiros, (letteralmente “cuscini”) fatti di pasta sfoglia e con ripieno di marmellata.
Bom apetite!

You Might Also Like

27 Comments

  • Reply Girovagate giugno 15, 2011 at 8:56 am

    Ahhhh Sintra, che colpo al cuore! Quando andammo in Portogallo qualche annetto fa era in ristrutturazione… così com’era, piena di ponteggi, non si riusciva ad apprezzarne la bellezza 🙁

    Bel blog, complimenti,
    e titolo strepitoso! ;P

  • Reply Mercoledì giugno 15, 2011 at 2:56 pm

    Grazie mille!
    Quanti complimenti!
    Ricambio la visita con piacere! 🙂

  • Reply Anonymous giugno 19, 2011 at 10:30 pm

    Belissimo testo, una descrizione perfetta della misteriosa Vila di Sintra!

    Complimenti
    Da un portoghese….da Sintra!

  • Reply Mercoledì giugno 20, 2011 at 11:22 am

    Grazie mille “misterioso” portoghese 😉
    Il tuo commento mi rende davvero molto felice!

  • Reply samuele gennaio 13, 2015 at 5:47 pm

    Conviene prendere l autobus o girare tutto a piedi

    • Reply Mercoledì gennaio 13, 2015 at 5:51 pm

      Ciao Samuele,
      Conviene girare la città a piedi e prendere un mezzo solo per andare al Castelo dos Mouros o al Palacio da Pena.
      Buona Sintra!

  • Reply Anonimo In partenza gennaio 13, 2015 at 6:55 pm

    Ciao, ho letto i tuoi post su Lisbona e sono molto chiari e scritti con passione. Io e la mia compagna partiamo venerdì per un long weekend e volevamo sapere se nella giornata di Sabato é possibile visitare Sintra (eventualmente “solo” Palacio de Pena e Castello Moro, anche se leggendo il post anche Quinta da Regaleira varrebbe una visita) poi con autobus a Cabo da Roca e proseguire con Pullman fino a Cascais e ritorno a Lisbona. Grazie.

    • Reply Mercoledì gennaio 13, 2015 at 7:16 pm

      Ciao anonimo in partenza… te lo posso dire? Buon per voi che vi fate il weekend lungo a Lisbona! Morirò di saudade! 😀

      Secondo me è fattibile così come dici: tutto il sabato dedicato a Sintra ma occhio che Palacio da Pena + Castelo dos Mouros sono già tanta roba! Io li ho visitati in due viaggi diversi, mentre ho dedicato un paio d’ore anche alla Quinta da Regaleira, veramente particolare. Secondo me dovete selezionare in base ai vostri gusti, ma il Palacio da Pena secondo me non può essere saltato.

      Nella stessa giornata Cabo da Roca ci può stare, ma anche Cascais direi che è troppa roba. Magari lì potete andare una mezza giornata dopo aver visto il quartiere di Belem.

      Ultimo consiglio: non so se hai già fatto un piano per Lisbona, ma in molti escludono Alfama mentre io la consiglio spassionatamente! È la Lisbona più verace, sarebbe un peccato non andare!

      • Reply anonimo in partenza gennaio 14, 2015 at 12:38 pm

        Grazie della celere risposta.
        Si Alfama il primo giorno. Venerdì arriviamo alle 9:30 a Lisbona e stiamo con hotel a R. Aura verso placa del comercio. Quindi primo giorno baixa rossio Al fama e barrio Alto. Sabato tour sintra. E domenica Belém. Che dici? Grazie 1000

        • Reply Mercoledì gennaio 14, 2015 at 12:57 pm

          Dico che è un programma perfetto!
          L’hotel è in pieno centro ma senza problemi di rumori la notte (almeno, era così fino a qualche tempo fa e spero lo sia tuttora).
          Buon divertimento, salutami la mia amata Lisbona e fammi sapere com’è andata!

          • anonimo in partenza gennaio 14, 2015 at 1:14 pm

            Grazie ancora. Ti faro sapere com è andata. Nel frattempo leggevo il tuo blog. Thailandia Vietnam e Cambogia il mio viaggio indimenticabile. Complimenti. Allora cito una scritta letta su un muro di Sapa. ” Be traveller…no Tourist! ” ormai il il mio motto da anni. Ciao.

          • Mercoledì gennaio 14, 2015 at 1:28 pm

            Sì, sono posti indimenticabili e viaggi che arricchiscono.
            Grazie per aver dedicato del tempo al mio blog, è un piacere condividere le sensazioni con altri viaggiatori… non turisti! 😀

  • Reply Patrizia febbraio 21, 2015 at 10:40 am

    Ciao, la prossima settimana parto per Lisbona e ci staró 5 giorni… Sto leggendo con piacere le tante info e consigli che hai scritto e ti chiedo… È abbastanza facile arrivare a Cobo de Roca e Cascais con i mezzi pubblici? Sono ben collegate da Lisbona? Grazie mille…

    • Reply Mercoledì febbraio 21, 2015 at 11:02 am

      Ciao Patrizia!
      Mi esalto ogni volta che qualcuno mi dice che va a Lisbona! Che bello!
      Sono felice che le mie info ti siano utili.
      Raggiungere Cascais da Lisbona è molto semplice: c’è un treno che parte da Cais do Sodré ogni ora circa. Ti porta a Cascais e da lì si gira a piedi.
      Per Cabo da Roca è diverso, ci sono stata due volte ed entrambe in macchina. Però puoi andarci in autobus da Cascais o da Sintra con la linea 403, che porta a Cabo da Roca in meno di mezz’ora.
      Buon viaggio!

  • Reply teresa maggio 5, 2015 at 10:44 am

    Ciao,è la seconda volta che vado a Lisbona e mi piacerebbe visitare anche Porto, Sintra e Fatima, è fattibile farlo in 3 giorni ?avrei bisogno di qualche informazione sui costi, pensavo di andare in treno.
    Grazie!

    • Reply Mercoledì maggio 5, 2015 at 11:38 am

      Ciao Teresa,

      che bel viaggio!
      Intendi Lisbona + Porto, Sintra e Fatima in 3 giorni? Se è così mi sembra poco… ma anche senza Lisbona mi sembra che sia troppo di corsa. Fossi in te dedicherei un giorno per Sintra, uno per Fatima (che comunque dista un po’ da Lisbona) e un paio di giorni almeno a Porto, che si raggiunge con 3 ore di treno.

      Il sito dei treni è questo ed è un ottimo modo per spostarsi: http://www.cp.pt/passageiros/en/

      Buon viaggio!

      • Reply teresa maggio 6, 2015 at 9:00 am

        grazie mille!!!
        In realtà ci fermiamo 6 giorni, Lisbona l’abbiamo già visitata l’altra volta e ce ne siamo innamorati è per queto che abbiamo deciso di tornarci, volevamo però prendere qualche giorno e visitare anche gli altri posti…il sito che mi hai dato è proprio quello che mi serviva..grazie ancora!

        • Reply Mercoledì maggio 6, 2015 at 9:27 am

          Ah bene Teresa, temevo che fosse una toccata e fuga di soli 3 giorni! In 6 giorni riesci a fare quello che mi hai scritto. Non mi resta che augurarti buon viaggio!

  • Reply Pollyanna maggio 10, 2015 at 3:07 pm

    Ciao e complimenti per il sito davvero interessante! Ho letto tutti i diari Lisbona – Portogallo che avete scritto ma ho bisogno di un consiglio: andrò a Lisbona per lavoro a giugno, ma mi sono ” ritagliata” un week end di vacanza per vederla con calma. Arrivo venerdì 12 giugno e ho Libero sino a domenica sera: una fortuna, visto che c’ la festa di Sant’ Antonio. Penso soggiornerò a Graca. Pensavo di fare Alfama e Graca con calma tutto sabato, Domenica a Belem, il resto di sera lunedì e martedì, dopo le 19 finito il lavoro. Ma con me viene una collega che ha la fissa di andare a Sintra. Bisognerebbe penso rinunciare a Belem ma mi sembra una pessima idea. Mi daresti qualche consiglio? Grazie. Ho molta voglia di andare a Lisbona e leggere i tuoi racconti me la fa amare prima ancora di partire.

    • Reply Mercoledì maggio 11, 2015 at 1:32 pm

      Ciao e grazie per i complimenti! Sapere che qualcuno legge e apprezza è la gratificazione più grande di avere un blog!

      Giugno a mio avviso è il mese più bello per Lisbona, la città si anima per le feste rionali e c’è molto fermento in giro… bellissimo! Anche Graça trovo sia un posto splendido per soggiornare, comodo e caratteristico allo stesso tempo.

      Se volete andare a Sintra e accontentare così la tua collega magari dedicatele mezza giornata vedendo una delle tante attrazioni (magari il Palacio da Pena che fa scena!) e poi al ritorno fermatevi a Belem a fare merenda coi pasteis de nata. Al limite salite sul Padrao dos discubrimentos e poi tornate in città È una sfacchinata, ma così siete tutte accontentate. Belém come dici te non la salterei. Se posso esserti ancora d’aiuto sono qui! Buon viaggio!

  • Reply Mariapia agosto 11, 2015 at 8:43 pm

    Ciao! Grazie mille per i tuoi diari, li sto leggendo perche’ mio marito e io stiamo organizzando un viaggio in Portogallo. Ci sono tante belle idee ma io sono confusa e non capisco bene cosa includere o escludere. Dal 23 al 28 saremo in Algarve e fin qui tutto ok. La sera del 28 arriveremo a Porto e ripartiremo da Lisbona il 4 settembre alle 11:45. Non so quanti giorni dedicare a Porto, quanti a Lisbona (+Sintra) e se c’e’ il tempo per vedere qualcos’altro. Tu cosa mi consigli di fare? Ti ringrazio in anticipo. Mariapia

    • Reply Mercoledì agosto 24, 2015 at 8:37 am

      Ciao Mariapia,
      scusa il ritardo ma ero in viaggio, spero che anche dal Portogallo tu riesca a leggermi.
      Grazie per aver letto i diari, spero ti siano stati utili.

      Fossi in voi dedicherei a Porto 2-3 giorni, poi comincerei a spostarmi a sud e andrei a Coimbra, veramente bella. Nel mezzo forse potete farvi entrare anche una tappa al mare, oppure un salto a Obidos. A Lisbona dedicherei 4-5 giorni, di cui uno a Sintra e uno a Cascais.

      Buon viaggio!

  • Reply Laura settembre 30, 2015 at 1:26 pm

    ciao, complimenti per il sito, mette un grande entusiasmo!
    vorrei chiederti un consiglio: a novembre andrò a Lisbona, avendo 3 giorni pieni vorrei includere anche sintra, pensi che sia fattibile fare, lo stesso giorno di sintra, anche una capatina a cascais o a cabo do roca? e, nel caso, quale mi suggerisci tra le due?
    Grazie!

    • Reply Mercoledì settembre 30, 2015 at 1:35 pm

      Ciao Laura,
      intanto grazie!
      Se ti sposti con i mezzi pubblici direi che per una giornata sceglierei una sola delle cose che hai elencato, altrimenti è un tour de force. Sintra è davvero unica, così come Cabo da Roca. Tra le tre sacrificherei Cascais a mio gusto personale.
      Buon viaggio, sono zone splendide!

  • Reply Laura ottobre 1, 2015 at 11:42 am

    Grazie!

  • Reply Silvia febbraio 25, 2016 at 6:43 pm

    Ciao, complimenti per l’articolo! Mi hai del tutto presa. Volevo chiederti un consiglio: ad agosto andrò una settimana a Lisbona e vorrei dedicare un giorno completamente a Sintra. Secondo te è fattibile visitare in un solo giorno “Quinta da Regaleira” , “Capo da Roca” , “Palacio da Pena” o “Castelo dos Mouros”? Quale mi consiglieresti?
    Grazie in anticipo, e ancora complimenti!

    • Reply Mercoledì febbraio 25, 2016 at 6:52 pm

      Ciao Silvia! Che bello sapere che andrai a Lisbona, è un posto in cui ho lasciato il cuore!
      Secondo me tutto in un giorno è troppo: io sono riuscita a fare quello che dici in due giorni. Se non vuoi tornare a Sintra scegli due delle tre cose e vai una mezza giornata a Cabo Da Roca che è da non perdere! Non saprei scegliere, dipende da cosa ti piace di più: il castello ha delle viste stupende, il palazzo è unico perché sembra della Disney e la quinta è esoterica e magica.
      Grazie ancora a te!

    Leave a Reply