Viaggi

Spiacevoli novità Ryanair: arriva Ryanair Cash Passport

novembre 30, 2011

Chi di voi ha preso un volo Ryanair alzi la mano!
Chi è pratico della compagnia aerea low cost più conosciuta d’Europa saprà che il prezzo dei biglietti non è mai (o quasi) quello degli annunci e delle newsletter, ma bisogna sempre aggiungere dei costi aggiuntivi ai prezzi dei voli.
Questo non sarebbe un problema – anche se alcuni di voi si ricorderanno e rimpiangeranno i bei tempi in cui un volo poteva costare anche 1 centesimo – perché il volo rimane in linea di massima ad un prezzo low cost.


Il problema è che qualche settimana fa Ryanair ha annunciato l’introduzione di una propria carta prepagata – la Ryanair Cash Passport – realizzata in collaborazione con Mastercard. Questa, a partire dal 1 Dicembre 2011, rappresenterà l’unica soluzione per evitare il pagamento della commissione sull’acquisto del biglietto corrispondente a 6€ a tratta per voli internazionali e 7,26€ a tratta per quelli nazionali.

Quindi oltre a tasse aeroportuali, check in online e altre spese sarà obbligatorio aggiungere le spese per il pagamento a meno che non si possieda una Ryanair Cash Passport. L’acquisto della prepagata Ryanair ha dei vincoli abbastanza stretti, che costituiscono anche dei “contro” nel ragionamento sulla sottoscrizione o meno della carta.
Oltre a dover essere residenti in Italia, aver raggiunto la maggiore età ed essere titolari di una carta di debito o di credito emessa in Italia con un indirizzo di fatturazione italiano, essere in possesso di un passaporto, ci sono anche delle commissioni non indifferenti da sostenere.
Oltre al costo della carta stessa (10€ di cui 6€ rimborsati sotto forma di voucher per acquistare voli) e la commissione per la ricarica online (3€), troviamo delle spese più assurde come la commissione mensile di inattività addebitata sulla carta in caso di mancato utilizzo della stessa per sei mesi (3€) e la commissione per saldo negativo (15€)!
Assurdo, non trovate?

Ah, dimenticavo: l’importo minimo caricabile e ricaricabile sulla carta è di 175€!


Dal momento che, almeno per ora, non ho nessuna intenzione di acquistare la Ryanair Cash Passport, continuerò a pagare le commissioni sull’acquisto del biglietto, sperando che la compagnia irlandese rimanga il più possibile low cost e non ne inventi altre.
Come me la pensano anche altri blogger, che hanno deciso di pubblicare sui loro blog questa notizia: l’unione fa la forza!

Hanno parlato di Ryanair Cash Passport: Viaggiatori Low Cost, BeRoad, Girovagate, The Passenger, Turista gratis, Volo Gratis

 

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply Katia novembre 30, 2011 at 10:15 pm

    ommarò

  • Reply Mercoledì novembre 30, 2011 at 10:32 pm

    Eh, hai detto bene.

  • Reply Girovagate novembre 30, 2011 at 11:18 pm

    l’unione fa la forza!! 🙂

  • Reply Giovy dicembre 1, 2011 at 8:06 am

    Io mi domando come mai stia cominciando a tirarsi miliardi di zappe sui piedi… boh…

  • Reply Andre dicembre 1, 2011 at 8:21 am

    Già.. Un tempo potevi permetterti di comprare un volo pagandolo meno di dieci euro (non per forza 0.01€ per essere vantaggioso :)) e di farlo anche istintivamente, senza interpellare eventuali compagni di viaggio, pensando “io lo prendo, male che vada ho sprecato qualche euro”. Di tariffe così non ne ho più viste, ma in ogni caso solo di commissione per pagamento stai sicuro che una quindicina ti va via. Ora, pur considerando che alla fine, se ci si pensa, pagare un volo 50-60-70€ a/r è sempre pagarlo molto poco, con Ryanair la percezione è comunque di pagarlo un’enormità, perché ci ha abituati assai male 🙂 meglio la commissione per il bagno o i posti in piedi a questo punto! 😛

  • Reply Mercoledì dicembre 1, 2011 at 8:24 am

    @Girovagate: speriamo di aver fatto un po’ di buzz!

    @Giovy: anche io me lo domando, dovremmo chiedere a qualcuno che lavora nel mkt di ryanair.

    @Andre: hai detto bene, ci siamo abituati male. Una volta ho fatto un Pisa-Parigi a/r con 12€ e altri simili, cmq finché è intorno ai 100€ è sempre meno dei voli di quando eravamo bambini. Però non so se può continuare a dirsi low cost sopra i 100€. Vedremo che si inventano…

  • Reply cooksappe dicembre 1, 2011 at 3:18 pm

    capisco..

  • Reply Anonymous dicembre 6, 2011 at 10:40 pm

    Son d’accordo con Andre: stasera mi ero finalmente deciso a prenotare un volo per Madrid e dopo essere entrato e uscito mezza dozzina di volte in un paio d’ore pensando ad un problema del loro sito, sono andato a cercare in rete perché mi chiedesse di pagare la commissione anche con la mia MC Paypal (peraltro acquistata qualche mese fa apposta per NON vedersi caricato questo ulteriore onere…). E’ vero che se alla fine un volo lo pago “tutto compreso” 42€, è pur sempre un low cost, ma un po’ mi sento preso in giro. Forse e soprattutto perché se io acquisto insieme andata e ritorno per me e mia moglie, con un unica prenotazione e UN SOLO PAGAMENTO, mi addebita QUATTRO commissioni…!
    Va bè, devo considerlarlo come un costo in più fra i tanti, e basta. Se mi va bene…bene, altrimenti Natale in famiglia come tante altre volte.
    AZ.

  • Reply Mercoledì dicembre 7, 2011 at 9:07 am

    Assolutamente d’accordo con il non comprendere perché una prenotazione per due a/r richieda 4 costi aggiuntivi… è una presa in giro!
    Spero che il post ti sia stato utile!

  • Reply Anonymous febbraio 1, 2013 at 1:51 pm

    forse vi state limitando ad affrontare solo una parte del problema…la tassa di 6/7 euro di commissione per acquistare i biglietti intanto non è prerogativa della Ryanair ma di qualunque acquisto voi facciate in rete utilizzando una carta di credito. A differenza di altre compagnie, aziende ecc la Ryanair ha creato un sistema, più o meno legale o legittimo, per evitare di pagare tali spese. io ho attivato una cash passport, e viaggiando spesso devo dire che risparmiare quel costo è una bella convenienza, e ricaricare quella carta o una qualsiasi altra carta prepagata x me non fa differenza.
    Ora invece scopro che, grazie a tanti che come voi hanno fatto l’unione e la forza e si sono lamentati, è stato imposto alla Ryanair di far pagare ugualmente i costi per l’operazione (certo, altrimenti gli altri vari gestori di carte di credi si sarebbero indispettiti……), così anche io sarò costretta a ricominciare a pagare tali costi!
    scusate…ma a voi che cavolo ve ne frega???non vi stava bene il sistema? bastava non attivare la carta, niente di più logico!!ma perchè non dare a tutti la possibilità di scegliere? bei furbi siete…ma dove cavolo la trovate un’altra compagnia che vi permette di viaggiare a quesi prezzi?? e se per farlo dovremo stare attenti a mille cavilli, ma ben venga ugualmente!perchè a Londra con 100 euro andata e ritorno, ma con quale altra compagnia ci andate? certo, è tipico degli italiani, lamentarsi, lamentarsi sempre, spesso senza neanche essere ben informati, e alla fine darsi la zappa sui piedi da soli! grazie mille

  • Leave a Reply