Cose belle

Come cambia la tecnologia

dicembre 14, 2011

Quante cose sono cambiate nella tecnologia collegata alla comunicazione negli ultimi 20 anni?

Se lo domanda il guru della comunicazione Eric Qualman per lanciare il suo nuovo libro.

Non si parla quasi più di:

  • linea occupata
  • enciclopedia
  • proiettore coi lucidi (su questo potrei obiettare, le mie colleghe capiranno…)
  • appuntamento al buio
  • carta carbone
  • cartine per visitare i posti sconosciuti
  • il corsivo
  • cercapersone
  • curva dell’attenzione
  • agenti di viaggio
  • amici di penna
  • segreteria telefonica
  • operatore di borsa
  • polaroid
  • elenco del telefono
  • album musicali
  • walkman
  • rullini
  • assegni
  • guide tv cartacee
  • agenda cartacea
  • cabine telefoniche
  • antenne della televisione a due punte
  • floppy disk
  • olimpiadi trasmesse via radio
  • catalogo a schede
  • faccia a faccia
  • videoteche
  • registratore audio portatile
  • diapositive
  • zaping
  • fumare nei posti chiusi
  • spelling delle parole
  • carte telefoniche
  • microscheda
  • ragazzo che vende i giornali
  • termometro da esterni
  • dizionario
  • privacy

In chiusura si chiede quale sarà la prossima cosa ad essere rimpiazzata, ipotizzando che siano i politici. Sarà davvero così?

Ad ogni modo, sappiate che se conoscete tutti gli oggetti sopra indicati siete vecchi, se usate ancora qualcosa della lista poi non ne parliamo!
Se vi viene in mente qualcosa da aggiungere alla lista siete da ospizio!

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply Katia dicembre 14, 2011 at 5:04 pm

    menomale ho letto attentamente l’ultima frase… 🙂

  • Reply Mercoledì dicembre 14, 2011 at 6:17 pm

    Perché del proiettore per lucidi ne vogliamo parlare? Ahahhahaha!

  • Reply Anonymous dicembre 14, 2011 at 10:25 pm

    senti, la pistola per il suicidio me la procuri te? se volevi intascare l’eredità potevi dirlo direttamente senza farmi sentire un catorcio —
    PS un floppy disk lo uso nacora 🙁

  • Reply Giovy dicembre 15, 2011 at 8:19 am

    Io lavoro in un luogo molto tecnologico e lanciato sul futuro e su tutto ciò che è online.
    Quando mi vedono usare un dizionario cartaceo mi guardano con occhi sgranati.

  • Reply Mercoledì dicembre 15, 2011 at 1:17 pm

    Macché pistola e pistola!
    Anche io conosco tutte le cose dell’elenco e sono gggggiovane!
    Si fa per ridere!

    Giovy anche io uso sempre il dizionario cartaceo a volte…

  • Reply Chris dicembre 16, 2011 at 11:31 am

    Il tuo articolo mi fa pensare a quanto il progresso avanza velocemente e quanto puo’ cambiare le nostre abitudini. Ricordo il mio primo computer con i programmi che si caricavano con la vecchia cassetta audio ed i piu’ advanced avevano il floppy da 3.5 pollici ..per caricare un gioco ci volevano come minimo 30 minuti. Per non parlare delle autovetture, la mia prima macchina era una fiat uno con un solo optional: un deviatore di aria che si montava nelle porte anteriori, te li ricordi?Penso si chiamino deflettori ma non sono sicuro.Ah che bei ricordi..

  • Reply Mercoledì dicembre 16, 2011 at 11:43 am

    Chris, il deviatore di aria mi manca! 🙂
    Era un po’ post nostalgia questo!

  • Leave a Reply