Europa Portogallo Tre giorni a Viaggi

Lisbona in 3 giorni

marzo 22, 2012

Secondo voi potevo dire di no alla richiesta di un lettore del blog di nome Adriano che mi definisce “una delle più referenziate conoscitrici di Lisbona sulla piazza” per un itinerario di tre giorni a Lisbona? La risposta la sapete già! Sono sicura che questo post possa essere utile anche ad altre persone. Bemvindos!
Avendo a disposizione tre giorni a Lisbona consiglierei un itinerario del genere:

Primo giorno

La cosa che mi viene più naturale consigliare per cominciare la visita di Lisbona è partire dalla Baixa, la parte bassa della città. Questo quartiere è fatto di strade ortogonali che portano i nomi dei mestieri antichi. La via centrale è la Rua Augusta, una larga strada lastricata di sampietrini bianchi e neri che porta dritti dritti a Praça do Comercio, la piazza più grande d’Europa che affaccia sul fiume Tago, il Tejo in portoghese.

I sampietrini della Baixa [Foto di Iberian Proteus]

I sampietrini della Baixa [Foto di Iberian Proteus]

 Si accede a Praça do Comercio attraverso un enorme arco di marmo, ed affacciandosi sulla piazza si respira l’aria dell’Oceano Atlantico. Questo è un punto nodale della città, è qui che approdavano le navi nell’epoca d’oro di grande espansione del popolo lusitano e se ne assapora ancora la grandezza. Guardano in alto a destra si vede il Castello di San Giorgio (Castelo de São Jorge): è lì che ci dirigiamo.

Acquista il biglietto per il Castello di São Jorge

Inerpicandosi in Rua do Limoeiro si arriva alla Sé Cattedrale, di cui è famoso il grande rosone all’ingresso tra le due torri campanarie. Continuate a salire e vi ritroverete al Miradouro di Santa Luzia e subito dopo a Portas do Sol. A mio avviso gli scorci che si ammirano da questi due punti di osservazione sono tra i più belli di Lisbona. Un’ulteriore ripida salita vi condurrà al Castello. L’ingresso è a pagamento, ma dato che non è molto costoso consiglio anche un ingresso alla Torre de Ulisses.

Volete evitare di camminare tutto il tempo? Vedete questa zona dal tour delle colline in tram! Qui sotto trovi il link per comprare il biglietto in anticipo:

Acquista il tour delle colline in tram con audioguida in italiano

Scendendo da una delle vie che si diramano dal Castello ci avviciniamo e entriamo nel quartiere di Alfama. Si tratta del quartiere moro della città, tutto sembra essersi fermato ad almeno trent’anni fa: le case “sgarrupate”, il bianco dei muri, le vecchiette col velo nero affacciate sulle porte. Il fascino di questo posto mi è rimasto nel cuore, non posso immaginare una visita di Lisbona senza un passaggio da Alfama. Vale la pena anche mangiare qui, evitando però i menu turistici. Una qualsiasi bettola che fa sardine arrostite andrà benissimo e spenderete poco.

Jardim de São Pedro de Alcântara, Lisboa, Portugal [Foto di Biblioteca de Arte / Art Library Fundação Calouste Gulbenkian]

Jardim de São Pedro de Alcântara, Lisboa, Portugal [Foto di Biblioteca de Arte / Art Library Fundação Calouste Gulbenkian]

Di questa parte della città merita una visita la chiesa di San Vincenzo (Igreja de São Vicente) e il Pantheon.

Secondo giorno

Il secondo giorno partirei dalla fine di Rua Augusta e mi dirigerei nella parte alta della Baixa, dove si trova Praça do Rossio. Antica piazza del mercato, questa piazza è un crocevia da cui si può accedere ad ogni parte della città. Su questa piazza si affaccia il teatro nazionale e la stazione ferroviaria caratterizzata da due porte di marmo bianco a ferro di cavallo finemente scolpite.

Sulla destra di Praça do Rossio guardando verso il Parque Eduardo VII si trova Praça da Figueira, molto caratteristica. Risalendo lungo la via principale chiamata Avenida da Libertade incontriamo Praça dos Restauradores e, dopo un chilometro circa, Praça do Marques de Pombal. Salirei fino al Parque Enrico VII per la vista che si gode da questo punto: tutta Lisbona si stende ai vostri piedi tra le nervature delle strade della Baixa giù fino al Tago luccicante.

[Foto di Roger Wollstadt]

[Foto di Roger Wollstadt]

Adesso dedicherei la seconda parte della giornata al Bairro Alto, il quartiere delle boutique degli artisti di giorno e della movida di notte. Occhio al portafoglio, e non perché i prezzi dei negozi sono alti…

Dal Bairro Alto merita una visita il Miradouro di Santa Catarina e, se si ha voglia di camminare, arriverei fino a Principe Real e al Miradouro di São Pedro de Alcântara. Scendendo giù dal Bairro Alto per far ritorno alla Baixa si passerà inevitabilmente dallo Chiado, dove si trova la Brasileira, il famoso bar con la statua di Pessoa (limitatevi a fare la foto, il caffè non è dei migliori della città).

[Foto di nuno murjal]

[Foto di nuno murjal]

Terzo giorno

Il terzo giorno lo dedicherei al quartiere situato a 5km dal centro di Lisbona: Belém. Conosciuto per le sue bellezze architettoniche come il Padrão dos descubrimentos, la Torre di Belém e il Mosteiro dos Jeronimos merita una visita fosse anche solo per i deliziosi Pastéis de Belém.

Acquista il biglietto per la Torre di Belém – Salta Fila

Il Monumento delle Scoperte o Padrão dos descubrimentos [Foto di Rodrigo Encinas]

Il Monumento delle Scoperte o Padrão dos descubrimentos [Foto di Rodrigo Encinas]

Questi sono dei dolci di sfoglia alla crema arricchiti da zucchero a velo e cannella la cui ricetta è segreta e tramandata in questa pasticceria molto gelosamente. Capirete ben presto che non basta mangiarne un paio lì sul posto, dovrete comprarvene una scatola da portare a casa perché creano dipendenza!

[Foto di Luca Moglia]

[Foto di Luca Moglia]

Sulla via del ritorno scendete prima di arrivare in centro a Lisbona, vi consiglio la fermata Cais de Sodré dove si trova la stazione ferroviaria che porta a destinazioni come Cascais. Qui si trova il mercato del pesce di Lisbona e tanti personaggi caratteristici tra cui i venditori di baccalà.

Se vi avanza tempo ci sono i musei (primi tra tutti il Museu Nacional de Arte Antigua e il Museu Calouste Gulbenkian), il quartiere nuovissimo di Oriente, tutti i miradouros… tutto merita di essere visto a Lisbona!

Un’ultima informazione: l’hotel l’ho trovato qui.

Buon viaggio!

You Might Also Like

16 Comments

  • Reply viaggi verde acido marzo 29, 2012 at 12:39 pm

    brava brava! questo post me lo conservo, sono sicura che prima o poi (meglio prima) mi tornerà utile!

  • Reply viaggi verde acido marzo 29, 2012 at 12:39 pm

    p.s. ti ho aggiunta ai blog amici 🙂

  • Reply Mercoledì marzo 29, 2012 at 12:52 pm

    Yuhuuuu! 🙂
    Mi fa piacere sia perché ti conservi il post su Lisbona (e ti auguro di andarci presto, soprattutto in questa stagione!) sia per i blog amici! 🙂

  • Reply Erika luglio 1, 2014 at 9:47 pm

    So che il post è un po’ datato ma mi faceva piacere commentarlo perchè è tramite i tuoi racconti su Lisbona che ti ho scoperta. Con le tue parole mi hai fatto rivivere una città che ho amato in maniera speciale e che spero di incontrare di nuovo, a breve, non solo come semplice viaggiatrice 🙂
    Per questo, per il modo prezioso in cui scrivi e per mille altri motivi ti ho aggiunta alla mia lista di “lovely blog”… http://www.viaggideltaccuino.it/wordpress/lovely-blog-award-i-blog-amici/
    Un abbraccio!

    • Reply Mercoledì luglio 2, 2014 at 8:51 am

      Ciao Erika,
      grazie per le tue splendide parole! Mi scaldano il cuore.
      Quando si condividono passioni del genere è bello tenersi in contatto, grazie per avermi messo tra i blog amici 🙂
      E se ti stabilisci a Lisbona… ti vengo a trovare!

      • Reply Erika luglio 2, 2014 at 4:25 pm

        Grazie a te Serena. E’ proprio vero, condividere certe passioni rende tutto più bello.
        Magari!!! Se succederà sicuramente ti informerò e chiederò consigli. 🙂 intanto continuo a leggerti con enorme piacere!

  • Reply Franca L. gennaio 10, 2015 at 9:07 pm

    Mia casa Serena questo itinerario lo conservo gelosamente, a differenza di altri paesi da te visitati questo è uno dei posti messi in lista x essere visti, quindi spero molto presto di usufluire delle tue indicazioni preziose .GRAZIE sei una grande!!!!

    • Reply Serena gennaio 10, 2015 at 9:24 pm

      Che bello Franca, grazie! Se e quando sarà il momento di spuntare la lista sono a disposizione per altre informazioni! Grazie ancora!

  • Reply I Rintronauti: due toscani in viaggio aprile 13, 2015 at 2:59 pm

    Bellissima Lisbona, bell’itinerario! Che voglia di tornarci!

    • Reply Mercoledì aprile 13, 2015 at 3:06 pm

      Eh sì, Lisbona conquista!
      Non vedo l’ora di tornarci, manco da troppo tempo!

  • Reply natascia aprile 13, 2015 at 3:20 pm

    Son stata una settimana a Lisbona 5 anni fa, mi ha colpita dal primo istante e ci tornerei subito. Perfetto e bellissimo il tuo post.

    • Reply Mercoledì aprile 13, 2015 at 3:29 pm

      Ogni volta che leggo che qualcuno è rimasto colpito da Lisbona sprizzo gioia da tutti i pori! 😀
      Grazie Natascia, un saluto!

  • Reply Lorenza ottobre 19, 2015 at 4:14 pm

    Ciao Serena, giovedì partirò per Lisbona, starò pochissimi giorni ahimè ma il tuo post credo mi sarà utile! 🙂 Nel 2010 sono stata a Sagres girando a piedi e con i mezzi pubblici la parte più selvaggia dell’Algarve, m’ha rapito il cuore, ora tocca alla capitale e ad una scappata a Sintra 🙂 Grazie!

    • Reply Mercoledì ottobre 19, 2015 at 4:18 pm

      Ciao Lorenza,
      grazie a te per il tuo bel commento: davvero gratificante per me!
      Salutami la mia adorata Lisboa!

  • Reply stefy maggio 30, 2016 at 10:36 am

    Ciao Serena ,
    compliementi per il tuo blog,
    tra due giorni partiamo per giorni a Lisbona con la ns piccolina di 2 anni e mezzo, consigli? lei fa anche i pisolini pomeridiani …. magari ci sai consigliare qualche posto dove mangiare e un week end piu’ soft….. .-DDD ciao e grazie

    • Reply Mercoledì maggio 31, 2016 at 8:51 am

      Ciao Stefy,
      sono sempre felice quando qualcuno parte per Lisbona, io l’ho adorata! E non vedo l’ora di portarci la mia piccola!
      Come cose soft posso consigliarti una visita all’Oceanario (dovrebbe piacerle) e di rimanere in zona Baixa nel pomeriggio (è in piano e ci sono vie pedonali), mentre ti consiglio di fare i giri più lontani la mattina (tipo Belén).
      Per altri itinerari, hai già visto tutti i post su Lisbona? Li trovi tutti sotto questa etichetta: http://www.serenapuosi.com/?s=lisbona
      Per mangiare ti consiglio di evitare posti troppo turistici (quelli col menù in 4 lingue nella Baixa per intendersi) e provare posticini piccoli che sono sempre i migliori! Il mio preferito è Ti Natercia in Alfama: http://blog.zingarate.com/viverealisbona/ristorante-tia-natercia-il-bacalhau-folhado-piu-buono-di-lisbona.html

      Buon viaggio!

    Leave a Reply