Cose belle

I giorni dell’abbandono

luglio 13, 2012
Libero com’ero stato ieri, 
ho dei centimetri di cielo sotto ai piedi, 
adesso tiro la maniglia della porta e vado fuori.
Samuele Bersani – Giudizi Universali

Sto vivendo da alcuni giorni in un limbo, nella terra di mezzo di chi sa che sta per cambiare rotta ma non l’ha ancora comunicato al resto dell’equipaggio, eppure sa che la bussola punta ineluttabilmente a nord. Ancora poche ore e archivierò nella cartella passato un bel po’ di esperienze. Prima che vi facciate idee fuorvianti fermo subito la vostra galoppante fantasia: non mi sposo e non aspetto bambini.

Cambio lavoro, signori.
Cambio città, cambio colleghi, cambio routine.
Lascio la bonaccia a chi vuol campare cent’anni: io ho il terrore di questa evenienza e rimescolo con la forza delle calamità naturali le carte del gioco. Temo la noia al pari della malattia e se sono abbastanza sicura in un aspetto della mia vita devo smuoverne un altro per bilanciare: è la teoria dei vasi comunicanti della vita.

Avrei voluto comunicarlo a tutti faccia a faccia per cogliere un battito di ciglia, un movimento degli occhi, una piega delle labbra che mi comunicasse una sensazione nei miei confronti. Ma non c’è tempo e c’è da concludere le questioni aperte da una parte e iniziarne contemporaneamente di nuove in un accavallamento di idee e visi che mi sveglia all’alba per farmi riaddormentare in corrispondenza del suono della sveglia mattutina.

Non riesco ad andarmene chiosando con un toscanismo che mal si addice alla lingua di una fanciulla, ma è più forte di me: le ansie per quel che sarà mi scivolano addosso e non sono più nel qui e ora ma già a qualche decina di chilometri verso est. Cerco di fare il possibile perché mi sono fissata che tutti possano avere un bel ricordo di me.

Sarebbe bello lasciare una traccia positiva del mio passaggio, ma per quanto sognatrice so benissimo che un giorno arriverà qualcuno che, vedendo una mia foto nei file archiviati in ufficio, si domanderà chi sia quella lì che sorride.

You Might Also Like

15 Comments

  • Reply SimonaWP luglio 13, 2012 at 7:37 am

    Si potrebbero dire tante cose, ma l’unica cosa che posso dirti è che la vita è un insieme di cambiamenti, la noia appiattisce anche a me, quindi ti dico, buttati a capofitto in questa nuova esperienza, città volti, idee e non smettere mai di scrivere.

  • Reply Marco luglio 13, 2012 at 7:39 am

    Serena, ma che belli sono questi post super ispirati che ti vengono fuori ogni tanto.

    Sai che leggendo si rivivono emozioni comuni a molti animi inquieti e spiriti avventurosi?

    Io, per esempio, mi ci rivedo un sacco!!

    Quindi buona con la nuova vita, e chissà che questi mercoledì non diventeranno weekend…

  • Reply Nicola luglio 13, 2012 at 7:46 am

    Un bel post malinconico ci vuole ogni tanto.
    In bocca al lupo Serena per il tuo nuovo percorso di vita. Sarà sicuramente un’esperienza fantastica e non guardare indietro perché le belle cose del passato… le hai dentro di te 🙂
    Un abbraccio

  • Reply Francescast.84 luglio 13, 2012 at 7:54 am

    Mi ha colpito molto la tua espressione: “Temo la noia al pari della malattia”, in questo siamo molto simili. Comunque se hai preso una decisione del genere, non è stato solo per lanciarti nel vuoto, ma anche per dare ancora di più un senso alla tua … questi son segnali che non vanno sottovalutati. Ti auguro quindi, un gran bel in bocca al lupo
    🙂

  • Reply Mercoledì luglio 13, 2012 at 8:00 am

    @Simona WP: ci avvicineremo… parecchio! E non smetterò di scrivere, anzi, scriverò anche per lavoro finalmente!

    @Marco: grazie, sono i post che preferisco anche io, più dei viaggi, più degli eventi… più di tutto! “Animi inquieti e spiriti avventurosi” mi piace! Non avrò più il mercoledì libero, ma rimarrà il mio giorno preferito!

    @Nicola: la malinconia fa parte del mio carattere e ogni tanto esce fuori. Crepi il lupo, ti aggiornerò! Questa frase mi piace tantissimo “non guardare indietro perché le belle cose del passato… le hai dentro di te”. Grazie!

    @Francescast.84: crepi il lupo! Era un po’ che volevo dare una scossa, l’opportunità è giunta inaspettata e nel momento giusto! Grazie per il tuo commento!

  • Reply Marzia (Dark chocolate) luglio 13, 2012 at 8:52 am

    Spero sia un nuovo inizio positivo.. bonne chance! 🙂

  • Reply Mercoledì luglio 13, 2012 at 8:57 am

    @Marzia: merci! 😀
    Sì, è un inizio positivo! Grazie!

  • Reply Anonymous luglio 13, 2012 at 9:02 am

    In Bocca al LUPO !
    ti aspetto comunque al Matrimonio !!

    Gabriele

  • Reply Giovy luglio 13, 2012 at 9:06 am

    Brava, brava e brava.
    A me non resta che tifare per te e dirti in bocca al lupo!

  • Reply Mercoledì luglio 13, 2012 at 9:10 am

    @Gabri: Gabriiii! Che onore un tuo commento!
    Crepi il lupo (poveraccio!) e ci aggiorniamo!

    @Giovy: Grazie mille per il supporto! Apprezzo molto!

  • Reply valentina luglio 13, 2012 at 12:28 pm

    Spero che questo passo ti avvicini quanto più possibile alla realizzazione dei tuoi sogni!

    Fingers crossed! 🙂

  • Reply 215 luglio 14, 2012 at 6:21 pm

    fiuu…per un attimo ho temuto che abbandonassi il blog! in bocca al lupo per tutto (ma quanto mi piace come scrivi!)
    gabriele 215

  • Reply Mercoledì luglio 16, 2012 at 8:07 am

    @valentina: sembra di sì! Sono proprio contenta di questo cambiamento!

    @215: no no, il blog non si abbandona! Ci tengo troppo! 😀 Grazie mille Gabriele!

  • Reply Fraintesa luglio 24, 2012 at 9:39 pm

    ti capisco bene, e presto ti dirò il perché 🙂
    secondo me il cambiamento è l’inizio di una nuova vita, quindi è sempre positivo!
    in bocca al lupo!

  • Reply Mercoledì luglio 25, 2012 at 5:18 pm

    Aspetto tue notizie allora! Sono curiosa! Grazie Fra! :*

  • Leave a Reply