Love Post

As real as unicorns

settembre 10, 2012
Tonight you’re mine completely
You give your love so sweetly
Tonight the light of love is in your eyes
Will you love me tomorrow?
Amy Winehouse – Will You Still Love Me Tomorrow
 

Sono giorni di pensieri fitti e discorsi spogli. Non basta l’urgenza di lasciare una traccia che, puntualmente, si presenta quando non posso isolarmi dal mondo. Ci vuole una seppur piccola dose di dolore per scrivere, ed ecco che questa fa capolino, non richiesta, tra i risvegli leggeri, quelli che avrebbero bisogno solo di qualche carezza per essere un buongiorno.

Sarebbe bello se l’armatura del cinismo che indosso con tanta disinvoltura per affrontare le battaglie quotidiane mi riparasse anche adesso, sarebbe semplice indossare la maschera della determinazione che sfoggio con caparbietà e che non mi fa versare nemmeno una lacrima se non a comando.

Quando tutto sembra più reale, quando mettiamo dei paletti per renderci conto che esistiamo, quando tocchi le possibilità con mano è proprio allora che gli unicorni cominciano a popolare i sogni facendomi svegliare con un carico di dubbi pesante come il giorno da affrontare. Che cosa è reale, tangibile, vero? Che cosa, invece è solo frutto del mio sfrontato e ininterrotto sognare ad occhi aperti?

Rimane il fatto che un sogno così nitido e con questa consistenza ha senso solo se condiviso, se immagino mondi che esistono solo nella mia fantasia sono come quei pazzi che giurano di non aver fatto danni e sono convinti di aver ragione. Giungo a conclusioni strampalate, che non starebbero in piedi al più tenue soffio di vento, eppur così vere.

Amare meno, per non soffrire più.

Ho lasciato i sogni 
chiusi nell’armadio 
ché dentro al cassetto 
non ci stanno più.
Brunori Sas – Di così

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply Anonymous settembre 10, 2012 at 9:24 am

    poco fa mi infilavo le dita nel naso, un idraulico esperto sturavo fino a respirare di nuovo, poi ancora controllavo colore e consistenza, appallottolavo e attaccavo le caccole nel mio posto segreto, per vedere come seccavano e erano diverse da quello che sembravano.

    poco fa.

    poco fa non è vero; ero bimbo..c’era tutto

    ora siamo polvere e polvere torneremo a essere. Non c’è armatura di cinismo, siamo noi, non c’è momenti veri e momenti falsi.
    Sarebbe meglio, ma non è vero.
    Finsce l’amicizia, appassisce l’amore.
    Distruggiamo l’amicizia, strozziamo l’amore.
    Quello che rimane è solo l’urlo muto, i pensieri accecanti, la realtà vera che è il lutto, il lutto

  • Reply Giovy settembre 10, 2012 at 9:35 am

    E’ fantastico il modo in cui scrivi.
    Mi dispiace però che ad alimentarti ora sia un bel po’ di dolore

  • Reply Mercoledì settembre 11, 2012 at 10:20 am

    Grazie per i vostri commenti!
    Vi abbraccio!

  • Leave a Reply