Blog tour

Tombolo Talasso Resort a Castagneto Carducci

novembre 6, 2012

A Castagneto Carducci (LI), a due passi dalla spiaggia spazzata da un vento dell’ovest che alzava cavalloni pieni di salmastro, due blogger si sono ritrovate a passare una giornata di totale godimento e, cosa da non sottovalutare, di assenza coatta da iPhone e social network.

Le suddette ragazze hanno avuto la fortuna di essere prese e rivoltate come calzini in modo che il loro corpo, solitamente adagiato alternativamente su sedie girevoli da ufficio e sedili Trenitalia, passasse per le mani sapienti di professioniste del benessere con in mente una missione: rimetterle al mondo.

Dovete sapere che il benessere del Tombolo Talasso Resort abbraccia in modo olistico l’essere: corpo e anima, cibo e bevande, aspetto e essenza. Tutto è misurato, calibrato in modo che le tensioni si sciolgano e resti solo una sensazione di pace che invade il corpo dalla testa ai piedi.

Una delle piscine di Tombolo Talasso Resort - Foto da Facebook

Una delle piscine di Tombolo Talasso Resort – Foto da Facebook

Il giro comincia con le spiegazioni della direttrice sanitaria del centro di medicina estetica, la dottoressa Michela Giovannetti, sui benefici della talassoterapia (da thalasso, mare) e ci svela che pure dei VIP vippissimi sono venuti a farsi belli a Tombolo.

Dopo è il momento del risveglio dei sensi attraverso le cinque piscine di diverse forme, funzioni e temperature. Ci accompagna Daniela, attenta e premurosa responsabile della SPA che ci spiega le peculiarità del percorso: c’è una grande vasca con delle biciclette per riattivare il tono muscolare, un percorso Kneipp dove farsi venire i brividi nel passaggio 19-33°, una piscina in cui si nuota controcorrente in direzione ostinata e contraria, un meraviglioso idromassaggio e infine lei, la madre di tutte le esperienze sensoriali, la piscina emozionale.

Ecco, alla piscina emozionale potrei dedicare un intero post, è una delle esperienze più rilassanti che abbia mai fatto i vita mia. Non che io abbia un ricordo preciso e cosciente del momento in cui sguazzavo allegramente nel liquido amniotico, ma credo che questa piscina possa essere paragonata al ritorno nel ventre materno in una specie di abbraccio sensoriale che proviene da molto lontano, dall’inizio della nostra esistenza. In questa piscina a 36° si galleggia e si pensa, si mettono le orecchie sotto il pelo dell’acqua e si sente la musica in immersione. Non per nulla questa stanza è separata dalle altre ed è chiamata Grotta del Silenzio, e tutti noi sappiamo quanto ce ne sia bisogno in questo mondo in cui si fa a gara a chi urla più forte (spesso senza avere niente da dire).

[Foto di Sara Saviozzi]

[Foto di Sara Saviozzi]

Penserete che a questo punto sia tutto finito e invece per niente, c’è ancora l’esperienza del palato da provare, con lo chef Pietro che ci spiega che la cottura modifica i cibi e, di conseguenza, bisogna porre grande attenzione a come si preparano le materie prime. Quindi pranzetto sano con verdure e pesce con lunghe cotture al vapore e via di nuovo al centro benessere non prima di aver visitato l’hotel e il resto della struttura con la simpatica Chiara.

È il momento della vasca idromassaggio e del massaggio olistico agli oli essenziali: ho desiderato questo momento tutta la settimana, ogni volta che sentivo il collo fare strani rumori e a ogni risveglio all’alba in cerca di una motivazione per iniziare la giornata. Tutte queste esperienze dovrebbero essere prescritte da ogni medico di buon senso per far tornare l’allegria, perché è bello prendersi cura di sé stessi e concedersi qualche regalo, il corpo ce lo chiede. E ringrazia.

Queste siamo noi alla fine della giornata. Che dite, siamo rilassate? 😀

Tombolo Talasso Resort  - facce rilassate

Tombolo Talasso Resort – facce rilassate

TOMBOLO TALASSO RESORT 

Via del Corallo 3 57024 Marina di Castagneto Carducci (LI)
tel: +39 0565 74530 fax: +39 0565 744052
info@tombolotalasso.it

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Kinzica & Alessandro novembre 9, 2012 at 9:49 am

    Che meraviglia… ci vorrebbe un sabato così a settimana! Tra pochi giorni ne scriverò anche io.. nel frattempo mi godo i tuoi ricordi 🙂

  • Reply Mercoledì novembre 9, 2012 at 10:01 am

    Ci vorrebbe un sabato così più spesso, concordo! 😀
    Aspetto il post su 100days!

  • Reply Robi_Veltroni novembre 17, 2012 at 3:14 pm

    Capperi, chi sono codeste due fagiane nella foto? 🙂

  • Reply Mercoledì novembre 17, 2012 at 6:08 pm

    @Robi: due tipe che meritano! 😛

  • Leave a Reply