Blog tour Italia Umbria

Frantoi Aperti in Umbria

gennaio 4, 2013

C’è un posto in Umbria dove tutto parla di frantoi, dove la ruvidezza di un accento che mescola tratti delle regioni circostanti è reso più morbido da quell’olio che spande il suo gusto in bocca e che pizzica nella gola.

In realtà non si tratta di un posto solo ma sono tanti piccoli paesi che formano un percorso tra la campagna umbra attraverso sei week-end da leccarsi i baffi. A cavallo tra novembre e la prima decina di dicembre i frantoi umbri sono in subbuglio: c’è da preparare l’olio nuovo con la maestria antica, c’è da trasformare il solido in liquido dorato, c’è da rispolverare un’antica tradizione.

Frantoi Aperti

Frantoi Aperti

Dovreste vederli in quei frantoi, come vanno fieri dei loro prodotti: paté di olive, carciofini sott’olio, olio extra vergine di qualità purissima, un’infinità di scatoloni e bottiglie contenenti le più squisite leccornie. Vorresti comprare tutto, caricare la macchina e tornare a casa per far assaggiare a tutti quel ben di dio.

Frantoi Aperti

Frantoi Aperti

Scambiare due chiacchiere coi proprietari de frantoi per cercare di carpirne i segreti non è facile e non è certo per la disponibilità – quella non manca davvero – semmai per i macchinari in funzione, che fanno un rumore infernale e ti domandi come facciano a uscirne vivi e illesi la sera, finito il turno.

Frantoi Aperti

Frantoi Aperti

L’ospitalità è un tratto comune che ho riscontrato in tutti i frantoi, con il cibo offerto senza chiedere nulla in cambio, le bruschette squisite con l’olio che cola sulle mani e le spiegazioni dettagliate a colmare dei vuoti di chi vive lontano dalla campagna. Si sente proprio quando ciò che hai davanti è genuino.

Frantoi Aperti

Frantoi Aperti

Ovviamente non si può andare in Umbria senza visitare i paesi disseminati qua e là come sassolini sul selciato. Ne ho approfittato per vedere due posti che non conoscevo: Spello e Spoleto. Ma questa storia ve la racconterò in una seconda puntata…

Informazioni utili

Frantoi

Campello Sul Clitunno (Pg)
Azienda Agraria Marfuga
viale Firenze
www.marfuga.it
marfuga@marfuga.it

Frantoio oleario Eredi Gradassi Andrea Snc
via Virgilio, 2
www.gradassi.com
gradassi@mclink.it

Spello (Pg)
Frantoio di Spello UCCD Soc. Cop. Agr.
via Banche, 1b
www.frantoiodispello.it
info@frantoiodispello.it

Per dormire
Albergo La Macchia
Loc. Licina, 11 Spoleto (Pg)
www.albergolamacchia.it

Voglio spendere due parole sull’Albergo La Macchia perché, anche se di solito non faccio recensioni sui posti dove mangio e dormo, mi sono trovata veramente bene. Locali curati e personale disponibile, ambiente rilassato e ristorante con specialità umbre, silenzio intorno e natura a due passi da Spoleto. Assolutamente consigliato!

Ho partecipato a questa edizione di Frantoi Aperti grazie all’iniziativa “A ciascuno il suo frantoio” ideata da Silvia Ceriegi, Alessandro Bertini e Aurora Domeniconi. Li ringrazio per avermi dato la possibilità di scoprire posti nuovi nel modo più autentico, ossia assaporandone i gusti e i sapori attraverso manifestazioni locali.

Hashtag dell’iniziativa: #aciascunoilsuofrantoio

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Girovagate gennaio 4, 2013 at 9:11 am

    grazie a te Sere!
    Complimenti per il post
    e buon annooooo!!!

  • Reply Mercoledì gennaio 4, 2013 at 9:12 am

    Complimenti per il tempismo vorrai dire! 😉
    Grazie ancora, buon anno!

  • Reply idiaridellalambretta marzo 19, 2013 at 7:44 am

    sono stata a Spoleto, Spello &co anni fa ed ho una voglia matta di tornarci. questo post contribuisce!
    chissà, posso infilare una visita in un frantoio.. intanto mi segno gli indirizzi! 🙂

  • Reply Mercoledì marzo 19, 2013 at 7:54 am

    Il giro dei frantoi arricchisce l’esperienza umbra dei suoi sapori, anche questo fa parte della trasmissione delle tradizioni. Non conoscevo questa parte di Umbria prima, assolutamente consigliata!

  • Leave a Reply