Europa Spagna Viaggi

Addio al nubilato a Barcellona? Claro que sí!

gennaio 29, 2014

Non è passato tanto tempo da quella mattinata afosa in cui ho ricevuto una bellissima notizia. Era sabato e avevo ancora gli occhi intorpiditi di chi ha fatto un lungo sonno ristoratore. Sbadigliavo e scorrevo distrattamente le notifiche del telefono quando un messaggio ha catturato la mia attenzione: la mia migliore amica aveva deciso di sposarsi! Dopo una decina di minuti di giubilo e altri dieci di incredulità un pensiero si è fatto spazio nella mia mente: c’era da organizzare un addio al nubilato indimenticabile!

Ecco che lo scorso week end mi sono ritrovata all’aeroporto di Pisa con la futura sposa e altre quattro amiche con in mano un biglietto con destinazione Barcellona. L’eccitazione era alle stelle, le premesse c’erano tutte, ma da un’amica travel blogger ci si aspetta anche un minimo di organizzazione, soprattutto considerando che alcune ragazze del gruppo non avevano mai visto la città catalana.

Questo è quindi il nostro itinerario di viaggio per due giorni risicati nella frizzante città spagnola, utile per chi scopre Barcellona per la prima volta o per chi vuole rivedere tutte le attrazioni principali in meno di 48 ore. Per i dettagli più tecnici su volo, appartamento, cibo e spostamenti vi rimando a questo post, qui si parla di cose da vedere.

Un consiglio, però, voglio darvelo subito: avete la possibilità grazie a questo blog di risparmiare un bel po’ su alcuni biglietti e ingressi. Se vuoi saperne di più visita la pagina al link sotto e risparmia!

Acquista online biglietti per Barcellona scontati e salta la fila

Barcellona in due giorni: cosa vedere

Dopo una notte brava di cui non verranno pubblicate testimonianze scritte e fotografiche ci siamo imposte di mettere una sveglia a un orario decente per sfruttare questo poco tempo a disposizione a Barcellona. Abbiamo scelto un tour classico, con tutti i simboli immancabili che un turista deve vedere per poter dire di essere stato a Barcellona.

Casa Vicens: (Carretera de les Carolines 24, quartiere di Gracia) ecco, vi ho detto che questa era la lista dei monumenti imperdibili e comincio con una casa semi sconosciuta. In realtà per noi è stata una tappa obbligata, nel senso che ce l’avevamo proprio di fianco al nostro appartamento! Non poteva non incuriosirci e così abbiamo scoperto che fu la prima opera importante di Gaudì, dove per la prima volta mise in mostra il suo stile inconfondibile. Colorata, arabeggiante, geometrica: merita sicuramente una visita ma solo dall’esterno, visto che è in vendita e l’interno è di un privato.

Casa Vicens Barcellona

Casa Vicens


Casa Battló
: (Passeig de Gràcia 43) il nostro percorso Gaudì continua con un’opera celeberrima dell’architetto catalano. Situata sul Passeig de Gràcia, Casa Battló è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO ed è conosciuta in tutto il mondo per i suoi motivi ossei e zoomorfi sulla facciata e le squame sul tetto che ricordano un grosso rettile o un drago.

Acquista il biglietto d’ingresso a Casa Battlò con audioguida in italiano

casa_battlo_barcellona

Casa Battló

Casa Milà conosciuta come  La Pedrera: (Passeig de Gràcia 92) dichiarata anch’essa dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, era il nostro obiettivo successivo, ma al momento stanno facendo dei lavori di ristrutturazione e l’edificio è quindi interamente ricoperto da teli. Dieci anni fa però, durante la mia prima gita a Barcellona, ho visitato la casa e sono rimasta affascinata dal tetto con dei camini assolutamente originali. Il nome deriva dal fatto che la facciata è ricoperta di pietra grezza, come fosse una parete rocciosa.

Acquista il biglietto d’ingresso a Casa Milà – La Pedrera con audioguida in italiano

Parc Güell: se non avete già intercettato il mio tweet preparatevi ad un colpo basso. A partire dall’ottobre 2013 l’ingresso a Parc Güell è regolato da un biglietto di ingresso di 8€, mentre prima era totalmente gratuito. Per me è stato un vero colpo basso, non me l’aspettavo e anche se penso che sia giusto far pagare un biglietto per preservare al meglio le opere d’arte credo che avrebbero fatto meglio a fare un passaggio intermedio con un prezzo più basso. Ad ogni modo, entrando senza biglietto si intravede in parte la bellezza della parte bassa del parco, quella dove si trova la famosa lucertola e le arcate con gli specchi della struttura sotto la terrazza coi mosaici (anche qui si può entrare solo col biglietto). Se vi accontentate passeggiare nella natura del parco è gratis. Altrimenti, potete usufruire di uno sconto prenotando da questo blog.

Acquista il Biglietto Park Güell & Hop on Hop off Bus

parc-guell-barcellona

Parc Güell

La Sagrada Família: è il capolavoro indiscusso di Gaudì, che lavorò al progetto per oltre 40 anni, anche se la costruzione non è ancora conclusa. Unica nel suo genere, la Sagrada Família è carica di simboli e scene che mescolano la religione ad oggetti del quotidiano. Le torri ricordano i castelli di sabbia sgocciolata che i bambini fanno in riva al mare, le decorazioni in ceramica si avvicinano all’Art Nouveau e la facciata della Natività è essa stessa un’opera d’arte. 

Acquista il biglietto per la Sagrada Família e salta la fila!

Sagrada-Familía-barcellona

Sagrada Familía

Las Ramblas: la lunga via pedonale di Barcellona si snoda per più di un chilometro da Plaça Catalunya a Port Vell. Guardando verso il mare (Port Vell) a destra avrete la zona del Raval e a sinistra il Barri Gotic, cioè il quartiere gotico. Rispetto all’ultima volta ho trovato la Rambla “ripulita”, non ho visto nemmeno un artista di strada e non mi ha fermato nemmeno uno spacciatore. Durante la notte siamo passate da lì e l’unico motivo per cui ci hanno rivolto la parola era per invitarci in discoteca. Mi sono sentita sicura e anche le altre cinque ragazze mi hanno detto la stessa cosa.

Las Ramblas

Las Ramblas

Mercato de la Boqueria: lungo la Rambla, sulla vostra sinistra andando in direzione del Port Vell, trovate a circa metà strada da Plaça Catalunya il mercato più famoso di tutta la città. È un mercato antico che colpisce per la quantità di merci posizionate in modo scenografico sui banchi, in particolare la frutta e la verdura che danno un bel colpo d’occhio colorato. Il cibo è ottimo e i prezzi abbordabili. Ci siamo tornate tutte le volte che abbiamo potuto per mangiare quelle stupende macedonie con frutti esotici… le voglio anche in Italia!

mercato-boqueria_barcellona

Il Mercato della Boqueria

Cattedrale di Barcellona: situata nel quartiere gotico di Barcellona, la cattedrale risale al XIII – XV secolo ed è dedicata a Santa Croce e Santa Eulalia. È in stile gotico spagnolo e merita una visita anche all’interno.

La Cattedrale di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona

La Barceloneta: è il quartiere di Barcellona che affaccia sul mare, dove si possono trovare molti locali notturni affacciati sulla spiaggia e il casinò. Arrivateci al tramonto e scopritene la magia 😉

La Barceloneta

La Barceloneta

Spero di avervi dato qualche suggerimento utile per una veloce visita a Barcellona. L’itinerario può andar bene per famiglie, viaggiatori in coppia e sei matte che festeggiano un addio al nubilato!

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply Valentina gennaio 30, 2014 at 11:59 am

    Adoro Barcellona 🙂 è bellissima!
    e poi per un addio al nubilato, è perfetta 😀 è una città molto divertente!

    • Reply Mercoledì gennaio 30, 2014 at 12:11 pm

      Ciao Valentina,
      erano 10 anni che non andavo a Barcellona e ho capito che è una città così a portata di mano (e di aereo) che sarebbe un peccato non tornarci presto!
      Confermo: molto divertente! 😀

  • Reply Sara GowithOh febbraio 3, 2014 at 10:14 am

    Ohhh this sounds like FUN!!! We are so happy that you could stay together and enjoyed an awesome bachelorette weekend!!

    • Reply Mercoledì febbraio 3, 2014 at 10:58 am

      Hi Sara,
      we had a LOT of fun in Barcelona!
      Happy city, happy place and many things to do!
      And more info to come 😉

  • Reply Valentina aprile 10, 2016 at 6:48 pm

    Ciao , io sto organizzando l’addio al nubilato di una mia cara amica, potresti gentilmente darmi qualche consiglio in più anche su dove pernottare e divertirci? Anche noi vorremmo andare a Barcellona e partiremmo da Milano, ho già visto le tratte aeree ed è fattibilissimo.
    In attesa di una tua risposta, augurandoti una buona serata, ti ringrazio anticipatamente.
    Valentina

  • Leave a Reply