Europa Italia Piemonte Viaggi

Torino, il posto dove mi piace tornare

febbraio 24, 2014
Le Alpi e Torino viste da Superga

Se c’è un posto in Italia dove torno sempre volentieri, quello è Torino. Faccio la spola con la prima capitale d’Italia da quando, ormai dieci anni fa, in un campo estivo scout a Sarajevo ho conosciuto un gruppo di ragazzi della provincia torinese. È stata subito amicizia e ogni scusa è buona per percorrere quei 400 chilometri che mi separano da Torino. Dopo aver visitato la città un po’ di volte, posso darvi qualche dritta per non farvi sfuggire le attrazioni più interessanti. Buona visita!

Le Alpi e Torino viste da Superga

Le Alpi e Torino viste da Superga

Piazza Castello

Se penso a Torino la prima immagine che mi viene in mente è Piazza Castello. Qui si trovano i palazzi più importanti della città – da Palazzo Madama a Palazzo Reale – ed è qui che confluiscono le arterie principali della pedonale Via Garibaldi, Via Po, Via Roma e Via Pietro Micca. Tutto intorno alla piazza, su tre lati, ci sono i portici che ospitano alcuni tra gli esercizi storici della città.

Piazza Castello Torino

Piazza Castello

Piazza San Carlo

Non distante da Piazza Castello e completamente pedonale troviamo Piazza San Carlo, dove si trovano gli storici caffè di Torino che la rendono il “salotto buono” della città. È caratterizzata dalla statua equestre di Vittorio Emanuele, che troneggia al centro della ex piazza d’armi.

Piazza San Carlo Torino

Piazza San Carlo

La Mole Antonelliana

Considerata il simbolo stesso di Torino, è una tappa da non saltare durante un viaggio in centro e oggi ospita il Museo Nazionale del Cinema. Dalla sommità (la mole misura più di 163 metri) raggiungibile con un ascensore panoramico dall’interno del museo, si possono osservare la città in tutta la sua estensione e le Alpi maestose poco distanti.

La mole antonelliana Torino

La mole antonelliana

Museo Nazionale del Cinema

Una vera perla da non perdere questo Museo del Cinema di Torino: allestito in verticale su più piani della Mole Antonelliana, il museo ospita veri e propri elementi interattivi legati al mondo dei film e della cinematografia. Il patrimonio del museo comprende pezzi legati l’archeologia del cinema, alla storia della fotografia, a manifesti e pubblicità e una miriade di titoli di film che ripercorrono la storia del cinema.

Museo Egizio

Il Museo Egizio di Torino è uno dei più importanti al mondo se si escludono quelli in Egitto. Tra tombe, statue e mummie vi sembrerà di fare un salto indietro nel tempo. Consigliato anche per i più piccoli: l’ho visitato all’età di dieci anni e ne sono rimasta affascinata.

Castello e Parco del Valentino

Chi studia Architettura a Torino può ritenersi un privilegiato: la sede della facoltà, infatti, è dentro il castello del Valentino, lungo la sponda sinistra del Po. Tutto intorno c’è un enorme parco immerso nel verde poco distante dai Murazzi, sempre molto frequentato da chi vuole fare sport, passeggiare, vedere il borgo medievale o visitare una mostra all’interno della Palazzina della Società promotrice delle Belle Arti.

Parco del Valentino

Parco del Valentino

Il Quadrilatero romano

Se volete fare serata a Torino questo è il posto ideale. Oltre ai locali, però, qui si respira l’aria della storia perché qui nacque il primo insediamento romano della città. Per saperne di più sull’antica Augusta Taurinorum ti consiglio di leggere questo post.

Ci sarebbero ancora tantissimi suggerimenti da darvi, ma vi voglio lasciare con altri due consigli poco fuori Torino:

La Reggia di Venaria Reale

Qui è dove i Savoia venivano a caccia, oggi dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Risale alla seconda metà del Settecento e ancora oggi si può visitare gran parte dell’intero complesso costituito dalla reggia, dai giardini e dalla chiesa di Sant’Uberto.

La Basilica di Superga

Questa è stata una scoperta del mio ultimo viaggio a Torino. Su suggerimento del mio amico Alberto ho preso il trenino a cremagliera che sale sulle pendici del monte alla cui sommità è costruita la bellissima Basilica di Superga. Il paesaggio sulle Alpi innevate è una di quelle visioni che non si dimenticano facilmente.

La Basilica di Superga

La Basilica di Superga

Dove dormire

Non tutte le volte che sono andata a Torino ho potuto chiedere ospitalità agli amici, quindi mi sono affiata alla ricerca online che mi ha permesso di trovare su Venere.com ottime occasioni.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply