Europa Italia Sicilia Viaggi

Agrigento val bene un seminario (di come far diventare un lavoro un piacere)

giugno 16, 2014
La Valle dei TemplI - Tempio della Concordia

Una cosa buffa dei viaggi è che magari stai degli anni senza tornare in un posto, lo pensi, lo desideri, lo corteggi e poi ti capita di visitarlo due volte a distanza di un mese. A me è capitato con la Sicilia, dove ero stata per diletto ad aprile in provincia di Trapani e dove sono tornata per lavoro nella zona di Agrigento.

La valle dei templi - Tempio di Giunone

La valle dei templi – Tempio di Giunone

“Ma te non lavoravi per la Toscana?” – mi sembra di sentirvi mentre, attenti lettori, vi bisbigliate nelle orecchie in cerca di conferme. Eh già, per lavoro racconto la Toscana, ma capita anche di dover parlare ad altri del mio lavoro ed è così che, su invito della Rete delle Associazioni del Distretto Turistico Regionale Valle dei Templi, sono volata a Comiso e poi dritta fino ad Agrigento per un seminario a cui ho astutamente aggiunto due giorni di vacanza! 😉

La valle dei templi - Tempio di Ercole

La valle dei templi – Tempio di Ercole

Ecco quindi che vi do qualche dritta su cosa vedere in un paio di giorni ad Agrigento e dintorni. In generale, se avete una macchina a disposizione è meglio perché gli spostamenti (a partire dall’aeroporto) non sono molto agili.

Sulla strada delle Valle dei TemplI

Sulla strada delle Valle dei TemplI

Valle dei Templi

La pura, schiacciante, prorompente bellezza fatta oggetto, forma, proporzione. Un’esplosione di Magna Grecia e reminiscenze liceali, di stili architettonici e termini che non pronunciavo da anni. E giù a snocciolare direttamente dal libro di storia dell’arte pronao, stile dorico, ionico e corinzio, colonna rastremata e tutto il pantheon greco. Qualche sbirciatina a Google per ricordarsi di chi era moglie Giunone e che aveva combinato Vulcano, un elogio alla parola concordia che ormai viene associata più all’Isola del Giglio che al significato intrinseco potente.

La Valle dei TemplI - Tempio della Concordia

La Valle dei TemplI – Tempio della Concordia

Nemmeno il sole a picco dell’una di pomeriggio può arrestare l’impresa: un tempio dopo l’altro ti attira tra le spire di un fascino antico. Certo, crema solare, cappello e orari più consoni per visitare il sito Patrimonio Mondiale dell’UNESCO sarebbero più opportuni, ma il complesso è talmente bello che ne vale la pena in ogni modo.

La valle dei templi - Tempio di Giunone

La valle dei templi – Tempio di Giunone

Non sono solo i templi in sé ad essere strepitosi: è tutto il contesto adagiato su un crinale roccioso vista mare a togliere il fiato. Peccato per gli scempi edilizi nel centro di Agrigento costituiti da palazzi enormi e totalmente avulsi dallo scenario circostante. Ma si sa che l’uomo deve sempre metterci lo zampino e a volte lo fa nel più maldestro dei modi.

La valle dei templi

La valle dei templi

Il biglietto d’ingresso senza riduzioni costa 10€, all’interno del sito ci si sposta a piedi ed è possibile avvalersi delle spiegazioni dei pannelli esplicativi di fronte ad ogni tempio oppure ingaggiare una guida turistica. Purtroppo non ho avuto tempo di visitare i giardini di Kolymbetra, ma mi hanno detto che sono molto belli.

La valle dei templi - Tempio di Giunone

La valle dei templi – Tempio di Giunone

Scala dei Turchi

Sconosciuta ai più fino a pochi anni fa, la Scala dei Turchi ha conosciuto un vero e proprio boom diventando il secondo polo di attrazione turistica dell’agrigentino. Anche io ne avevo sentito parlare tramite lo stesso portentoso passaparola che l’ha resa famosa ed ero curiosa di vedere se questa fama era meritata. Lo era.

Agrigento

Scala dei Turchi

La vista dal mare ha il suo fascino anche in una giornata non propriamente ideale per la balneazione, altrettanto d’impatto è quello che si scorge dall’alto della scogliera: un promontorio bianco circondato da una piscina cristallina.

Scala dei Turchi vista dall'alto

Scala dei Turchi vista dall’alto

D’estate si riempie all’inverosimile ed è probabile che vi troviate sdraiati fianco a fianco a sconosciuti senza un minuscolo spazio vitale, ma è il sacrificio da pagare per godere di questa bellezza. Ah, c’è anche una discreta discesa (che diventa salita al ritorno!) per raggiungere il litorale.

Il centro storico di Agrigento

Il centro storico di Agrigento è stata una piacevole sorpresa. Dalla strada principale si scorgono tra le vecchie case palazzoni di cemento improbabili fatti di molti piani e la voglia di addentrarmi in questa città non era tanta. Invece Agrigento ha dei piccoli tesori disseminati tra le strade poco trafficate ed è affascinante soprattutto in quegli scorci difficili da raggiungere. Alcune parti della città sono state rivalutate grazie all’opera di artisti di strada che hanno dipinto gli angoli più malfamati e ne hanno fatto piccole gallerie d’arte a cielo aperto.

Agrigento vista dalla Valle dei Templi

Agrigento vista dalla Valle dei Templi

Inoltre l’ho trovata molto viva la sera, con tanti locali aperti per aperitivi e cene seguite da bevute in piazzetta. Molto diversa, invece, la situazione della domenica: ho girato per un bel po’ prima di trovare un locale aperto per pranzo.

Vorrei ringraziare Giuseppe, il mio compagno di università che ha fatto da tramite per questo evento nonché guida perfetta insieme a Stefania e a tutto il gruppone di amici. Grazie, infine, a tutta la Rete delle Associazioni del Distretto Turistico Regionale Valle dei Templi.

Alla prossima!

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply Manuela giugno 16, 2014 at 1:19 pm

    Ti dico due cose:
    1. Da mesi sogno la Sicilia e tu sei in parte colpevole di questo desiderio irrefrenabile
    2. Hai descritto in maniera unica Agrigento. Le foto sono meravigliose e Scala dei Turchi … wow!
    Detto questo, vado. Ciao Serena 🙂

    • Reply Mercoledì giugno 16, 2014 at 1:27 pm

      Ehehe Manuela se la Sicilia chiama ti toccherà risponderle!
      A me fai venire voglia di Puglia, prima o poi magari ci becchiamo anche nello stesso posto allo stesso momento!

      • Reply Manuela giugno 16, 2014 at 3:38 pm

        magari! Mi farebbe davvero piacere 🙂

        • Reply Mercoledì giugno 16, 2014 at 8:12 pm

          Anche a me! 😀

  • Reply cristina giugno 18, 2014 at 7:13 pm

    che combinazione Serena! anche io desideravo la Sicilia da tempo..mai stata in 31 anni della mia vita e poi un mese fa, nel giro di 8 giorni, ci sono stata due volte: Trapani per lavoro e Palermo per piacere. l’avessi saputo prima – ed in tempo – ci infilavo nel mezzo una bella settimana a giro..
    detto questo, la Scala dei Turchi non la conoscevo e sembra davvero meravigliosa! per il resto che dire…bello, bello, bello! 🙂

    • Reply Mercoledì giugno 20, 2014 at 12:47 pm

      È un segno del destino, dobbiamo incontrarci!
      La scala dei turchi è da vedere, meglio ancora se nella stagione in cui si può fare il bagno in quell’acqua cristallina!

  • Reply Valentina Gattei (@Valuita) giugno 20, 2014 at 11:49 am

    Adoro la Sicilia! (E sì, adoro anche gli arancini e i cannoli siciliani. DATEMENE DELLE VAGONATE ORA!)

    • Reply Mercoledì giugno 20, 2014 at 12:48 pm

      Magari averne una scorta permanente Vale! 🙂
      Tipo ora, dopo il caffè, un cannolo sarebbe il suo!
      Un abbraccio!

  • Reply ISOLE GRECHE luglio 8, 2014 at 5:50 pm

    Che piacere leggerti e ammirare le tue foto… in particolare quella del Tempio di Giunone: quando la prospettiva è tutto in uno scatto! Complimenti!

    • Reply Mercoledì luglio 8, 2014 at 6:26 pm

      Grazie! Ogni tanto mi diverto a sperimentare nuove prospettive per non fare foto scontate! Grazie per essere passati di qua!

  • Reply Benedetta giugno 16, 2015 at 8:44 pm

    E pensare che dopo Segesta e Selinunte avevo detto: basta templi! Invece meno male che mi sono fatta convincere perché il parco archeologico é davvero splendido… Il tempio della Concordia é così intatto che sembra finto! Non ho avuto modo di visitare Agrigento, e se devo essere sincera quei palazzoni che disturbavano il paesaggio della valle dei templi mi hanno un po’ indispettito 🙁

    • Reply Mercoledì giugno 17, 2015 at 11:54 am

      Ciao Bene,
      sembra che sia andato bene il tuo viaggio in Sicilia, vero?
      Farsi scappare la Valle dei Templi sarebbe stato un peccato anche se dopo un po’ si rischia di assuefarsi alla bellezza. Agrigento vista dal parco sembra una nota stonata, ma è solo colpa dei palazzi troppo alti. Dentro le vie del centro storico è molto carina e ha anche angoli di street art inaspettata. Sarà per la prossima volta 😉

    Leave a Reply