Asia Blog tour Giordania Viaggi

Come organizzare un viaggio in Giordania

luglio 29, 2014
Il Monastero di Petra

Sono rientrata da pochi giorni da un bellissimo viaggio di una settimana in Giordania e ho deciso di condividere con voi un po’ di informazioni pratiche per organizzare un giro simile o semplicemente per prendere ispirazione.

Il viaggio era organizzato da Minube e dall’Ente del Turismo della Giordania che, con i suggerimenti della nostra guida Fuad, ha cucito sulle nostre esigenze un viaggio su misura di sette giorni con partenza da Roma e arrivo ad Amman e viceversa.

Tutti i prezzi del post si riferiscono a luglio 2014.

Il Monastero di Petra

Il Monastero di Petra

Il volo

Insieme ai miei compagni di viaggio ho volato con la compagnia Royal Jordanian da Roma Fiumicino ad Amman. I prezzi, avendo prenotato con solo quindici giorni di anticipo rispetto alla partenza, non erano propriamente economici, ma il servizio sia a terra sia a bordo è stato impeccabile. Per serietà e servizio vi consiglierei la stessa compagnia, magari prenotando con qualche mese di anticipo si riesce a trovare qualche offerta.

Molte delle persone che volavano con me (non so perché ma sembra che tutti gli sconosciuti abbiano un’irrefrenabile voglia di parlare con me) hanno utilizzato Amman come scalo per prendere subito un volo per Aqaba, sul Mar Rosso, a sud della Giordania. Questo volo dura circa un’ora, mentre quello di cui vi ho parlato prima dura quattro ore scarse (e considerate 1 ora di differenza di orario, in Giordania il fuso orario è +1 rispetto all’Italia).

Volo Royal Jordanian

Volo Royal Jordanian

Il visto

Il costo del visto d’ingresso in Giordania è di 40 JD (dinari giordani), che corrispondono a 42€. Il visto si fa all’arrivo in aeroporto in Giordania direttamente a uno sportello con le autorità preposte. I gruppi più numerosi di 5 persone che visitano la Giordania con un tour operator non pagano il visto.

Per l’Italia non ci sono problemi, ma se avete una nazionalità diversa rivolgetevi alle autorità diplomatiche giordane per sapere se dovete o meno richiedere il visto in anticipo.

Il visto giordano

Il visto giordano e la Lonely Planet con le orecchie

L’itinerario di viaggio

Il nostro itinerario d viaggio di una settimana era così strutturato:

1° giorno: arrivo ad Amman alle 19.30, sistemazione e cena in albergo.
2° giorno: Partenza di prima mattina per Jerash (antica Gerasa), visita del sito archeologico, pranzo in loco e partenza per il Mar Morto, dove abbiamo passato il pomeriggio a galleggiare sulle acque salate e a fare i fanghi.
3° giorno: escursione sul fiume Giordano, luogo del battesimo di Gesù, e visita sul Monte Nebo, dove Mosè vide per la prima volta la Terra Promessa. Visita al mosaico di Madaba e pranzo e giro nella cittadina. Rientro nell’hotel sul Mar Morto.
4° giorno: Mattinata dedicata all’escursione nel canyon del Wadi Mujib, nel pomeriggio spostamento a Wadi Musa, la città di riferimento per visitare Petra.
5° giorno: Intera giornata dedicata a Petra (e non sarebbe bastato un giorno, per quanto sfiancante!).
6° giorno: Trasferimento nel deserto del Wadi Rum con circa 3 ore di strada. Sistemazione nelle tende ed escursione in 4×4 nel deserto fino al tramonto. Cena e nottata nell’accampamento.
7° giorno: Trasferimento ad Amman di prima mattina e visita della città. Partenza la mattina dopo all’alba.

Tra le possibili modifiche che mi sento di suggerirvi se avete qualche giorno in più, potreste aggiungere uno o due giorni sul Mar Rosso ad Aqaba e un paio di giorni in più per vedere con più calma Amman e visitare anche i castelli della Strada dei Re, nella parte della Giordania che confina con l’Iraq.

amman-giordania

Per le vie del centro di Amman

Guida e autista

Per esperienza personale posso dirvi che un viaggio con guida dedicata e noleggio dell’auto con conducente vi permetterà di godervi la vacanza senza pensieri e senza azzardarvi a guidare nel traffico impazzito di Amman. Nel resto delle strade deserte, invece, il fatto di essere con un autista vi permetterà di non dovervi fermare a ogni incrocio a chiedere delucidazioni sui cartelli scritti in arabo. Per amor del vero ai grandi incroci i cartelli sono scritti anche in alfabeto latino, ma non sempre, quindi meglio andare sul sicuro!

Mi sono trovata molto bene con la mia guida e del conducente con pulmino da sette posti. Se volete contattarli per contrattare il prezzo e il giro scrivetemi che vi do i riferimenti. Si chiamano Fuad Al-Tarawneh (guida) e Abdel-Majeed Al-Khateeb (autista).

Una moschea ad Amman

Una moschea ad Amman

Alloggi

In occasione di questo tour, l’Ente del Turismo della Giordania ha voluto che stessimo veramente bene e ci ha proposto alloggi di alto livello (quattro e cinque stelle) sempre con piscina, colazione abbondante e spazi ricercati e curati nei minimi dettagli. Da quanto ho capito parlando coi local, però, non ci sono molte alternative: la scelta è tra strutture molto belle o strutture fatiscenti, manca la tanto cara via di mezzo.

Se può farvi comodo ecco la lista degli hotel in cui ho alloggiato:

Amman (arrivo): Landmark Hotel
Mar Morto: Jordan Valley Marriott Dead Sea Resort & Spa
Wadi Musa: Movenpick Resort Petra
Deserto di Wadi Rum: Captain Desert Camp
Amman (partenza): Gran Hyatt Hotel

Infinity pool

Infinity pool al Marriott Hotel (e di fronte c’è Israele)

Ingressi per le varie attrazioni turistiche

Ecco quanto dovete calcolare come spesa per gli ingressi nei vari siti archeologici e di interesse culturale:

Jerash: 8JD
Luogo del Battesimo di Gesù: 12JD
Monte Nebo: 1JD
Mosaico di Madaba:
Castello di Kerak: 1JD
Wadi Mujib: 15JD
Petra: 50JD (1 giorno)
Escursione in 4×4 nel deserto: circa 65JD

Jerash - Cardo Maximus

Jerash – Cardo Maximus

Domande ricorrenti prima della partenza

La Giordania è un posto sicuro?
Sì, la Giordania è un posto sicuro. Nonostante confini con Paesi problematici, la Giordania è pacifica e accoglie i rifugiati delle guerre limitrofe. Per maggiori informazioni vi rimando al sito istituzionale.

Che prese elettriche ci sono?
Ci vogliono le stesse prese elettriche che si usano in Inghilterra. In generale, soprattutto se viaggiate molto, vi consiglio di acquistare una presa universale in modo da essere coperti in tutti i paesi.

Quanto vale un dinaro giordano (JD)?
Il cambio è quasi 1:1, per la precisione, al momento in cui scrivo, è 1 dinaro giordano= 1,050€.

Che vestiti devo portare?
Ovviamente dipende dal periodo di viaggio, io voglio darvi consigli sul mese di luglio perché potrebbe venirvi il dubbio (in Giordania non è alta stagione, che corrisponde, invece, a maggio). Avevo paura di avere sempre caldo, invece per me (tendenzialmente freddolosa) il clima giordano era perfetto con qualche piccola precauzione: sotto il sole cocente portatevi sempre acqua, crema solare, cappello o bandana e se volete prendete un integratore di sali minerali (a Petra ci vuole, datemi retta!). Ho portato giusto una maglia di cotone a maniche lunghe per il freddo, e l’ho usata quando nei locali l’aria condizionata era troppo alta e la notte nel deserto del Wadi Rum, anche se sinceramente mi aspettavo più escursione termica. Come per ogni viaggio vi consiglio vestiti comodi, di colori neutri in modo da poterli abbinare bene e un costume!

Nel deserto del Wadi Rum

Nel deserto del Wadi Rum [Foto di Cristiano Guidetti]

Spero di esservi stata utile, per ulteriori chiarimenti non esitate a scrivermi.

You Might Also Like

13 Comments

  • Reply giuliana luglio 29, 2014 at 5:18 pm

    Ho visitato tante volte la Giordania che è proprio un bel Paese con gente molto ospitale. L’esperienza più suggestiva ? In mongolfiera all’alba sul Wadi Rum… provatela la prossima volta

    • Reply Mercoledì luglio 29, 2014 at 5:26 pm

      Ciao Giuliana, grazie per aver lasciato la tua traccia qua sul blog!
      Mi viene da ridere a pensare alla tua esperienza in mongolfiera (cosa che mi piacerebbe provare) perché la nostra guida pochi mesi prima aveva dovuto girare un video dall’alto e ne è rimasto traumatizzato! Ce ne ha parlato come la cosa che non rifarebbe mai in vita sua! 🙂 (ma io lo farei eccome!)

  • Reply Serena settembre 11, 2014 at 5:02 pm

    Post utilissimo!! Mi piacerebbe un sacco visitarla…Complimenti come sempre per il tuo blog!!

    • Reply Mercoledì settembre 11, 2014 at 5:20 pm

      Grazie mia omonima Serena! 🙂
      Ti auguro veramente di fare questo viaggio, proprio bellissimo!
      Ti ringrazio un sacco per i complimenti al blog!

  • Reply Filippo lunardi ottobre 20, 2016 at 4:10 pm

    Ciao mi potresti dare il contatto dell’autista, la prossima settimana io e la mia ragazza andiamo in Giordania e volevo organizzare un viaggio come il tuo!!
    T lascional mia mail.
    Fil

    • Reply Mercoledì ottobre 20, 2016 at 4:15 pm

      Ciao Filippo,
      ti consiglio di scrivere a Fuad (foad_t @ yahoo.com) che è stato la mia guida per tutti i giorni passati in Giordania.
      Parla benissimo italiano e potete mettervi d’accordo su cifre/autista/spostamenti. È molto disponibile e simpatico, non farti problemi e digli che ti mando io!
      Buon viaggio!

    • Reply Alessia marzo 16, 2017 at 8:44 am

      Filippo come ti sei trovato con autista e guida ? A giugno io ed il mio ragazzo andremo per r giorni li? Qualche idea sui prezzi ?

  • Reply Alessia marzo 16, 2017 at 8:43 am

    Ciao Serena ! Bellissimo post !! Vorrei chiederti il contatto dell’autista e della guida ! Grazie mille !

    • Reply Mercoledì marzo 16, 2017 at 11:00 am

      Ciao Alessia,
      grazie mille!

      Ti consiglio di scrivere a Fuad (foad_t @ yahoo.com) che è mio amico ed è stato la guida per tutti i giorni passati in Giordania.
      Il suo italiano è perfetto e potete mettervi d’accordo su cifre/autista/spostamenti. Digli che ti mando io! Spero sia disponibile per i giorni in cui vai. I prezzi sinceramente non so perché dipende da molti fattori (giorni, giro, autista).
      Buon viaggio!

  • Reply Giorgia novembre 15, 2017 at 7:01 pm

    Ciao! Avrei bisogno di un aiuto.. i contatti e i riferimenti della tua guida e del conducente Fuad Al-Tarawneh (guida) e Abdel-Majeed Al-Khateeb (autista) con cui hai viaggiato in Giordania.
    Ti ringrazio 🙂
    Un saluto
    Giorgia

    • Reply Mercoledì novembre 15, 2017 at 7:11 pm

      Ciao Giorgia,
      scrivi a Fuad (foad_t @ yahoo.com) che è mio amico e digli pure che ti mando io!
      Il suo italiano è perfetto e potete mettervi d’accordo su cifre/autista/spostamenti.
      Buona Giordania!

      • Reply Giorgia novembre 15, 2017 at 7:16 pm

        Grazie mille!!
        Sei stata gentilissima 🙂

        • Reply Mercoledì novembre 15, 2017 at 7:18 pm

          Ci mancherebbe Giorgia!
          Buon viaggio!
          Serena

    Leave a Reply