Libri

Libri per bambini da 4 a 6 anni: una lista dei preferiti

libri per bambini

Che cosa leggere ai bambini? Come fare a selezionare il libro giusto da regalare? Ho già trattato questo tema nel post dedicato ai libri per bambini da 0 a 3 anni, oggi, invece, ci dedicheremo ai titoli da 4 a 6 anni. Per darvi tantissime idee e avere le opinioni più disparate, ho pensato di coinvolgere per questo post tante mamme che mi hanno suggerito i testi preferiti dai loro bambini… e sono sicura che molti di questi albi illustrati piacciano in egual misura a loro!

Di cosa parlano i libri adatti a bambini da 4 a 6 anni? Quali argomenti catturano la loro attenzione? Si va dalla riflessione sulle proprie emozioni al rapporto con gli altri, dalla diversità alla consapevolezza della propria unicità, dalla scoperta del mondo alle tematiche legate a particolari momenti della vita (nascita di un fratellino o sorellina, un trasloco, una perdita, ecc.).

Non vi resterà che scegliere i titoli che più v’ispirano dalla lista, sedervi comodi con i bambini e trasmettere loro la preziosa arte del racconto.

Prima di addentrarci tra i titoli, condivido volentieri alcune riflessioni tratte da un incontro che le maestre del nido di mia figlia hanno fatto con gli organizzatori di Leggere Forte, iniziativa voluta dalla Regione Toscana per iniziare a leggere libri ai bambini fin dall’asilo nido. Per questi appunti ringrazio la maestra Rosaria!

Perché è importante leggere ai bambini

Dalla nascita fino ai cinque anni i bambini iniziano a capire come si fa a leggere vedendo il genitore o l’insegnante che lo fa, osservando l’adulto che scorre la testa e sfoglia le pagine. I bambini imparano a parlare soltanto parlandogli e imparano le parole perché le hanno sentite pronunciare tante volte. Più si espongono i bambini alla parola e a ricevere molti fonemi, più i bambini vengono sollecitati a imparare a parlare esprimendosi in maniera ricca ed esplicita. Ecco perché leggere ai bambini è molto importante: perché leggendo loro dei libri li esponiamo a tantissime parole.

Leggere non è qualcosa di innato che si trova dentro di noi: va imparato. Se già prima dei sei anni ai bambini viene letto con continuità – gli esperti consigliano almeno un’ora al giorno – dentro al loro cervello si creano dei meccanismi di apprendimento che si verificano quando le sinapsi si collegano fra loro. Queste connessioni si creano in una parte del nostro cervello che è sempre la stessa per l’acquisizione della lettura, ciò avviene in tutti gli esseri umani del mondo ed in ogni cultura.

Leggere a un bambino mostrandogli le pagine ricche di lettere e di parole lo aiuta anche nella scrittura e non perché l’adulto gli debba insegnare la letterina, ma perché osservando le parole e le lettere durante la lettura inizia a riconoscerle e a elaborarle: la scrittura inizia nell’occhio.

Per un bambino leggere è molto faticoso, ma del resto lo è anche per l’adulto. È un allenamento come lo è qualsiasi altro esercizio del corpo: l’organo da allenare è il cervello: più si esercita e più riceve. Aprire un libro davanti a un bambino è come accendere quel libro, che lo porta in mondi nuovi a lui sconosciuti. La lettura apre mondi: ecco perché i bambini dovrebbero avere il diritto di essere sostenuti da adulti significativi che credano davvero nei benefici della lettura.

La lettura è “pericolosa” perché le storie raccontate producono un cambiamento, le persone che leggono cambiano.
Quando si regala un libro a una persona o a un bambino creiamo dei legami, ci sintonizziamo; quando leggiamo ad alta voce a più bambini creiamo delle comunità narrative dove le storie ci accomunano.

Ma i bambini ci ascoltano?

Quando leggiamo a un bambino un libro e vediamo che si muove o che inizia ad alzarsi da dove stiamo leggendo pensiamo che si distragga e che non sia più interessato alla storia, in realtà i bambini stanno attenti con l’udito e con la vista, il movimento del corpo potrebbe essere semplicemente una ricerca della postura più consona per lui per stare bene in quel preciso contesto e per collegarsi attraverso il corpo a questa esperienza che mette in movimento anche la sfera affettiva ed emozionale: “Leggere é un’esperienza vicaria”.

Quando un bambino ascolta le storie narrate nei libri dove si trattano le emozioni di paura, rabbia, felicità o altro dentro di lui accade una cosa particolare: il bambino non prova l’emozione descritta nel libro, ma si sta confrontando e misurando con quell’emozione in maniera molto empatica, tanto che il suo corpo in quel momento rilascia addirittura delle sostanze chimiche che lo connettono a partire dal cervello a quella emozione; l’emozione da lui provate é simulata, ecco perché pur provando paura o altro chiede la rilettura di quella storia ripetute volte.

La lettura ad alta voce contribuisce allo sviluppo cognitivo, allo sviluppo del linguaggio, i libri sviluppano empatia, immaginazione e creatività.
Un libro può essere per sempre.

Dove leggere, come leggere

Dove leggere: in luoghi intimi, rilassanti e piacevoli in un ambiente che possa favorire una postura comoda.
Non occorre che i bambini stiano fermi, possono stare anche sdraiati o in ginocchio, l’importante è che siano agganciati alla storia.

Bisogna esporre i bambini ai libri, i libri devono essere tanti, diversi, devono trattare argomenti diversi, un buon libro necessita di una storia che vada ben oltre l’argomento che si vuole trattare. Bisogna lasciare liberi i bambini di scegliere il libro, il libro non può essere un’imposizione: quando si legge bisogna provare piacere.

Noi siamo i vettori per collegare i bambini alle storie, pertanto molto importante è la voce e l’espressività del volto di chi legge. Lo stile narrativo è dato dalla voce e dalle espressioni del volto: fare le voci forte o piano, rauca o delicata, modulare il tono e il ritmo della voce aiuta il bambino.

E ora passiamo ai titoli. Ecco la selezione fatta da tante donne che stimo.

libri per bambini da 4 a 6 anni

Libri per bambini da 4 a 6 anni

Selezione suggerita da Sara Bianchi, bibliotecaria

Le case degli animali

di Marianne Dubuc
Editore: Orecchio acerbo

Sei mai stato invitato a casa da un coccodrillo? Hai mai visto quella di uno scoiattolo? Seguendo Topo Postino che consegna i suoi pacchi potrai visitare le buffe dimore di tanti animali! Ci sono mille dettagli da scoprire in queste case tutte diverse e molto, molto personali. E alla fine del giro, l’ultimo pacchetto… per chi mai sarà?

Il posto segreto

di Susanna Mattiangeli, Felicita Sala
Editore: LupoGuido

“Dove sei? Arianna era sparita e nessuno la trovava.” La bambina invece è al sicuro, in un posto segreto, in compagnia di uno Strano Animale con cui condivide la vita selvaggia nel parco: un letto fatto di foglie, un vestito di piume e le giornate spese a raccogliere gli oggetti perduti a terra. “Dove sei? Insomma sbrigati, dobbiamo uscire” è il richiamo che riporta Arianna nella quotidianità della sua cameretta, facendole accantonare le spericolate avventure disegnate dalla sua tangibile fantasia.

C’è un rinofante sul tetto!

di Marita Van der Vyver
Editore: LupoGuido

Daniel va a dormire per la prima volta a casa dei nonni ed ha molta paura del buio. Appena le luci si spengono la sua immaginazione comincia a cavalcare, ed ogni ombra o rumore si trasforma. Grazie all’aiuto dei nonni, con un po’ di ironia e sprezzanti del pericolo, Rinofanti, Coccopotami, Dragoraffe blu, Cervorilla e leoni in carne ed ossa verranno sconfitti e rimandati all’immaginario, permettendo a Daniel di dormire sereno.

Una zuppa di sasso

di Anais Vaugelade
Editore: Babalibri

È notte. È inverno. Un vecchio lupo cerca ospitalità nel villaggio degli animali per cucinare una zuppa di sasso. Ma saranno davvero quelle le sue intenzioni? La curiosità degli animali prende il sopravvento e riesce a superare anche la paura del lupo!

Lupo e Lupetto

Nadine Brun-Cosme, Ollivier Tallec
Editore: Clichy

Lupo vive tutto solo sotto il suo alberello. Ma un giorno Lupetto arriva e si piazza da lui. Quell’imprudente non solo osa intrufolarsi per dormire, ma resta lì anche il giorno successivo, per la seduta quotidiana di ginnastica di Lupo. Il nostro Lupo però, per niente rancoroso, gli offre perfino qualche frutto per la colazione; e dopo pranzo parte per l’abituale passeggiatina, ma al suo ritorno – che stupore! – il nuovo amichetto non c’è più. Che strano sentimento quello che prova Lupo… in fondo in compagnia si stava meglio! E dove sarà finito il piccolo Lupetto?

Il mare rubato

di Gek Tessaro
Editore: Lapis
C’è un castello; nel castello il re Romualdo e sua figlia la principessa Petunia. Una mattina la principessa Petunia apre la finestra e guarda giù, vede i riflessi del sole sul mare ed esclama “papà, quella piscina là, la voglio qua!”

Spino

di Ilaria Guarducci
Editore: Camelozampa

Spino vive in un bosco nero nero ed è tutto coperto di spine: ha spine sulla schiena, sulla pancia, sulla testa e sul sedere, persino qualche piccola spina sulle ginocchia. E’ cattivissimo e trascorre le giornate a terrorizzare tutti. Un giorno, però, le sue spine cominciano a cadere una dopo l’altra: ben presto, Spino si ritrova morbido e e rosa come una caramella gommosa! Se non riesce più a spaventare nessuno, cos’altro potrà fare? Un esilarante albo sulla gentilezza.

L’Orco che mangiava i bambini

di Fausto Gilberti
Editore: Corraini

Come tutti gli orchi, anche l’Orco adora i bambini, soprattutto quelli golosi di dolciumi. Se invece preferiscono mangiare cereali, yogurt, zucchine o melanzane, gli causano dei terribili disturbi, tanto da farlo addirittura finire d’urgenza in ospedale o vomitare tutta la notte. E allora, bambini, attenti a quello che mangiate, perché l’Orco è vivo, vegeto e…affamato!

Come si legge un libro?

di Daniel Fehr
Editore: Orecchio acerbo

Giravolte, capriole, piroette. Non stanno ferme sulla pagina né le immagini né le parole. E non si riesce a seguirle se non ruotando continuamente il libro tra le mani. Un libro da far girar la testa!

Sam e Dave scavano una buca

di Marc Barnett, Jon Klassen
Editore: Terre di mezzo

Un giorno Sam e Dave decidono di scavare una buca alla ricerca di “qualcosa di spettacolare”. Scavano e scavano ma non trovano nulla, e a un certo punto iniziano a cadere, cadere, cadere… finché non tornano al punto di partenza. O almeno, questo è quello che credono. Una storia divertente, che racconta come, a volte, non ci accorgiamo delle cose preziose che abbiamo proprio sotto gli occhi.

Nella foresta non si parla d’altro

André Rodrigues, Larissa Ribeiro, Paula Desgualdo, Pedro Markun
Editore: Terre di mezzo

Quando il leone devia il fiume per costruirsi una piscina personale, lasciando la foresta senz’acqua, gli animali decidono che è ora di cambiare governo e, soprattutto, di sceglierlo di persona. Ci vogliono le elezioni! Il gufo spiega le regole e i candidati organizzano la campagna elettorale: il leone punta sulla tradizione, la scimmia inneggia al cambiamento, il cobra è amico del popolo e il bradipo promette di ascoltare tutti. Poi si va alle urne: chi prenderà più voti, governerà… ma solo fino alla prossima elezione! Un invito al dialogo e al confronto sul tema della democrazia, pensato per i bambini e insieme ai bambini: nasce infatti dal lavoro collettivo degli autori insieme ai partecipanti (dai 4 agli 11 anni) di cinque laboratori. In fondo al libro, un glossario spiega i termini fondamentali.

Pluck e il grattacielo

di Anna Maria Schmidt
Editore: LupoGuido

Al Grangrattacielo c’è una camera libera. Quando lo viene a sapere, Pluk si precipita lì con il suo carroattrezzi rosso e si trasferisce nella stanza della torre, in cima al palazzo. Finalmente ha una casa. E trova subito un sacco di amici: Zaza lo scarafaggio, la colomba Clio, il signor Pennino, i Fracassini e Agatina. Assieme a loro vive sempre nuove avventure.

Le cose che passano

di Beatrice Alemagna
Editore: Topittori

Nella vita, sono molte le cose che passano. Si trasformano, se ne vanno. Tutte, meno una.
La musica scivola via, i pensieri neri svaniscono, il cielo schiarisce sempre dopo la pioggia e la paura se ne va.
In questa metamorfosi delle piccole cose esiste però qualcosa che resterà per sempre…

Fortunatamente

di Remy Charlip
Editore: Orecchio acerbo

Una montagna russa di sentimenti e sensazioni. Con le discese che tolgono il fiato e le risalite che rianimano. Da un maestro della letteratura per ragazzi un grande regalo a tutti i bambini che vogliono crescere. E anche a tutti noi. Lieve e delicato, ricorda che nella vita non sempre è primavera. Ma anche che l’inverno non dura in eterno.

A nanna, finalmente!

di Michaël Escoffier
La Margherita

Dopo una giornata piena di impegni, per Cesare arriva l’ora della nanna! Forse…

Favole al telefono

di Gianni Rodari
Editore: Einaudi Ragazzi

Le “Favole al telefono” di Gianni Rodari non conoscono il passare del tempo: i paesi visitati da Giovannino Perdigiorno, imprevedibile viaggiatore, la minuscola Alice Cascherina, i personaggi anticonformisti e gli eventi imprevisti, le dolcissime strade di cioccolato e i saporitissimi palazzi di gelato, i numeri paradossali e le domande assurde capaci di far riflettere il lettore costituiscono i punti di forza di quella inesauribile capacità di invenzione, che Gianni Rodari coniugava con la puntuale osservazione della realtà contemporanea all’insegna dell’eleganza, dell’ironia, della freschezza.

Fiabe italiane

di Italo Calvino
Editore: Mondadori

Un viaggio attraverso l’Italia delle regioni in duecento favole tratte dalla tradizione orale.

Selezione suggerita da Rosaria Manfredini

Rosaria è la maestra dell’asilo nido di Petra e mi aveva aiutato anche nella stesura del post “Libri per bambini da 0 a 3 anni”.

Pronta per la scuola!

di Zeynep Gürsel, Ursula Bucher
Editore: Lapis

Camilla Millecuori come tanti altri bambini non ha sempre voglia di andare a scuola. Ma come tutte le bambine è una sognatrice e la sua fervida immaginazione le fa attraversare il mondo, alla ricerca di un gioco straordinario… Così tutte le mattine Camilla chiede che tempo fa e si trasforma in avventuriera del deserto in groppa al suo cammello, in famosa campionessa malese di aquilone, trasportata dal vento, in biologa marina, a nuoto tra le barriere coralline del Pacifico del Sud, in pattinatrice di ghiaccio finlandese, in… Camilla Millecuori coraggiosa bambina della scuola materna.

Le sei storie dei nonni

di Sara Agostini, S. Benecino (Illustratore)
Editore: Gribaudo

Nonni rock e nonni sportivi, nonni che aiutano mamma e papà, nonni che giocano con i nipoti, nonni che insegnano tante cose. Sei storie illustrate a colori per raccontare ai bambini quante cose sanno fare, e dare, i nonni.

Vado a scuola

di Emanuela Nava, Desideria Guicciardini
Editore: EL

Che emozione la scuola! La maestra, i nuovi compagni, la biblioteca, libri e quaderni e tante cose da imparare! Ogni giorno è una avventura, tutta da scoprire.

Le sei storie delle paroline magiche

di Sara Agostini, M. Tonin (Illustratore)
Editore: Gribaudo

Storie in rima e illustrazioni colorate per scoprire il valore di parole importanti. “Grazie”, “scusa”, “ciao, “ti voglio bene”, “pazienza”, “per piacere”: parole che diventano formule magiche in grado di far nascere un abbraccio, un sorriso, il perdono e l’amicizia.

Giulia corre

di Ingrid Chabbert, Dani Torrent
Editore: Pane e Sale

Come ogni giorno di tempesta, ero sola nella nostra grande casa in pietra. Solitamente, il nostro vecchio cane Tobia vegliava su di me. Solitamente… Perché, quel giorno, non riuscivo a trovarlo.

Il trattore della nonna

di Anselmo Roveda, Paolo Domeniconi
Editore: EDT-Giralangolo

Nessuno sa guidare il trattore meglio della nonna e nessuno sa fare delle crostate succulente come quelle del nonno!

Che cosa fanno le mamme quando i bambini sono alla scuola materna?

di Libby Gleeson, Leila Rudge
Editore: La Margherita

Vi siete mai chiesti cosa fanno le vostre mamme quando voi siete alla scuola materna Scopritelo in questo divertente libro!

I fantastici libri volanti di Mr. Morris

di William Joyce, Joe Bluhm, E. Tramacere (Traduttore)
Editore: Rizzoli

Mr. Morris Lessmore ama i libri e le storie. Un giorno, mentre sta scrivendo il racconto della sua vita, arriva un terribile uragano che lo porta lontano, in un paese fantastico… Un racconto che rende omaggio a chi dedica la propria vita ai libri e a tutti i lettori.

No, no, no, l’asilo no!

di Annalisa Lay, Paolo Turini
Editore: Giunti Kids

Eulipo è davvero capriccioso: non vuole andare all’asilo. Ma una settimana di attività divertenti e stimolanti insieme ai nuovi compagni è sufficiente a fargli cambiare idea, o meglio, l’asilo continua a non piacergli ma il SUO asilo, i SUOI compagni e la SUA maestra l’hanno ormai totalmente conquistato!

Oh! Un libro che fa dei suoni

di Hervé Tullet, F. Previati (Traduttore)
Editore: Franco Cosimo Panini

Questo è un libro sonoro: appoggi il dito sulla pagina e i suoni li fai tu!

La collana “Piccole donne, grandi sogni”

di Maria Isabel Sánchez Vegara
Editore: Fabbri

Nella collana “Piccole donne, grandi sogni” ci trovate Frida Kahlo, Marie Curie, Madre Teresa, Rosa Parks, Jane Austen, Coco Chanel, Audrey HepburnAgatha Christie e altre splendide donne.

La grande fabbrica delle parole

di Agnès de Lestrade, Valeria Docampo, R. Dalla Rosa (Traduttore)
Editore: Terre di Mezzo

C’è un paese dove le persone parlano poco. In questo strano paese, per poter pronunciare le parole bisogna comprarle e inghiottirle. Le parole più importanti, però, costano molto e non tutti possono permettersele. Il piccolo Philéas è innamorato della dolce Cybelle e vorrebbe dirle “Ti amo”, ma non ha abbastanza soldi nel salvadanaio. Al contrario Oscar, che è ricchissimo e spavaldo, ha deciso di far sapere alla bambina che un giorno la sposerà. Chi riuscirà a conquistare il cuore di Cybelle?

Tutto cambia di continuo

di Joel Guenoun, G. Calandra Buonaura (Traduttore)
Editore: Franco Cosimo Panini

Una sera, una bambina non riesce a prendere sonno, così comincia a sognare a occhi aperti, guidando il giovane lettore in un viaggio fantastico in un universo infinito, dove tutto cresce, si muove, cambia forma. Le immagini, essenziali e al vivo, si trasformano continuamente di pagina in pagina seguendo il pensiero della narratrice. Un testo onirico, dove tematiche importanti come lo scorrere del tempo, l’amore e la vita, sono filtrate dallo sguardo della bambina e affrontate con poetica semplicità.

Un’estate dalla nonna

di Benji Davies, A. Roveda (Traduttore)
Collana: Picture books

Questa è la storia di una vacanza su un’isoletta sperduta, di una nonna speciale e di un nuovo amico per il piccolo Nico. Dello stesso autore segnalo anche La balena della tempesta (vedi sotto tra i titoli suggeriti da Francesca Angeli).

Guizzino

di Leo Lionni
Editore: Babalibri

Guizzino era l’unico pesciolino nero in mezzo ad un branco di pesci rossi. Un giorno un grosso pesce famelico divorò il branco, solo Guizzino riuscì a scappare. E cominciò a vagare per i mari scoprendo la bellezza dei fondali marini e dei suoi abitanti. S’imbatté così in un altro branco di pesci rossi, che viveva nascosto tra gli scogli per paura dei grossi pesci. Guizzino, con un trucco, ricompattò il gruppo e tutti insieme sfidarono l’ira e il terrore dei pesci prepotenti, riconquistando la libertà.

Pina la mosca

di Gusti, E. Rolla (Traduttore)
Editore: Il Castoro

“È arrivato il gran giorno”, pensò Pina. “Oggi vado a farmi un bagno”. Era una mattinata stupenda e Pina aveva tutto ciò di cui aveva bisogno: una borsa, un po’ di crema abbronzante, un telo da spiaggia e un pallone… Ma Pina non poteva immaginare che un semplice bagno potesse trasformarsi in un’avventura sorprendente!

Cosa fanno i dinosauri quando è ora di mangiare?

di Jane Yolen , Mark Teague, P. Floridi (Traduttore)
Editore: Il Castoro

Qui si racconta la storia di quello che succede nelle case di dieci dinosauri. Mangiano anche loro come te quando hanno fame? Vi segnalo anche due titoli correlati: Cosa fanno i dinosauri quando hanno il raffreddore? E Cosa fanno i dinosauri quando è ora dei capricci?

Giulia Bau e i gatti gelosi

di Bianca Pitzorno
Editore: Mondadori

La principessa Giulia ha sette anni e di cognome si chiama Bau perché regna su un popolo di cani. È bellissima e ha molti corteggiatori, nessuno dei quali però è riuscito a conquistare il suo cuore. La sorte dispettosa un giorno le fa incontrare il principe Felix Mau, ed è amore a prima vista. Ma Felix, come dice il suo nome, è il principe dei gatti. I quali non sono disposti a tollerare che il loro signore sposi la principessa dei cani e ne inventano di tutti i colori per contrastare questo amore, anche con l’aiuto di un ingenuo principe orco.

Che cos’è un bambino?

di Beatrice Alemagna
Editore: TopiPittori

La domanda è di quelle che lasciano senza fiato. Ma Beatrice si dimostra all’altezza e procede sicura, forte della sua lunga frequentazione del mondo infantile e di un immaginario raffinatissimo e, insieme, potente, amato dai bambini di molti paesi. “Un bambino è una persona piccola,” con piccole mani, piccoli piedi e piccole orecchie, ma non per questo con idee piccole. Dall’intreccio di parole cristalline e immagini poetiche nasce un libro divertente, commovente, folgorante: una galleria di ritratti a misura di bambino che piacerà a piccoli e grandi. Che cos’è un bambino? È un libro da leggere insieme, per aiutare i bambini a rispondere alla domanda “Chi sono io?”. E per aiutare gli adulti a capire cosa sono i bambini.

Della stessa autrice segnalo anche Le cose che passano, Un grande giorno di niente e La gigantesca piccola cosa.

Sempreverde. Il segreto di nonno Teodoro

di Ilaria Guarducci
Editore: Fatatrac

Il signor Osvaldo e il signor Teodoro sono nati lo stesso giorno ed hanno ormai una certa età, ma mentre Osvaldo porta con fatica il peso dei suoi anni, Teodoro pare avere un segreto: una strana forma di vitalità, salute e gioia interiore che lo porta ancora a “sorridere alle nuvole” e ad avere un cuore fresco e verde come quello di un bambino. Quale sarà il segreto di Teodoro? Osvaldo lo osserva e segue ovunque (su e giù per montagne appuntite, in strani tornei sportivi, alla ricerca di cibi prelibati…), gli pare di non riuscire a carpire quel mistero inspiegabile; solo dopo giorni di vicinanza forzata, all’improvviso, Osvaldo si accorge che anche in lui qualcosa sta cambiando…

Suggerimenti da Instagram

Sul mio canale Instagram ho chiesto a chi mi segue di suggerirmi i libri preferiti dai propri bimbi. Ecco altri titoli interessanti con l’indicazione di chi me li ha proposti.

Serena Biagi ha proposto:

A caccia dell’orso

di Michael Rosen, Helen Oxenbury
Editore: Mondadori

“A caccia dell’Orso” è un piccolo capolavoro della letteratura per l’infanzia che risale al 1989 e in cui immagini, testo e lettura ad alta voce danno vita a una grande avventura, per imparare ad affrontare insieme ogni paura. La narrazione è una come una cantilena che accompagna i protagonisti nel loro percorso.

Il punto

di Peter H. Reynolds
Editore: Ape Junior

“Fai un punto, un semplice punto e poi guarda dove ti conduce”. Vashti dice di non saper disegnare. La sua maestra invece non la pensa così. Lei sa che c’è un impulso creativo in ognuno di noi, e dove c’è un punto c’è un inizio.

Sara D’Arliano ha proposto:

La cosa più importante

di Antibes Abbatiello
Editore: Fatatrac

Una divertente e sorprendente discussione tra gli abitanti di un bosco su quale sia la caratteristica più importante per un animale. Di pagina in pagina, ognuno esprime un’opinione “imponendo” agli altri la propria particolarità. Una carrellata di divertenti trasformazioni tutte da scoprire nelle doppie pagine che si aprono a sorpresa. Sarà alla fine un gufo a risolvere la questione: l’importanza di ognuno sta proprio nelle differenze che lo rendono unico.

Daniela Pucci ha proposto:

Ma le principesse fanno le puzzette?

di Ilan Brenman, I. Zilberman, D. Petruccioli (Traduttore)
Editore: Gallucci

Il papà di Laura aprì il libro segreto delle principesse e cominciò a raccontare qualcosa che nessuno sapeva. Scoprilo anche tu! Ma non dirlo in giro…

La serie “il lupo che…”

di Orianne Lallemand, É. Thuillier, D. Capparotto (Traduttore)
Editore: Gribaudo

Storie tenere e divertenti da raccontare, ascoltare, regalare per esplorare il mondo delle emozioni e lasciare libera l’immaginazione. Lupo si annoia nella sua foresta. Ma un giorno ha una brillante idea: e se facesse un viaggio? Ha sempre sognato di fare il giro del mondo! Zaino in spalla, Lupo parte per l’Italia, l’Egitto, l’Africa, il Canada e tanti altri Paesi. Riuscirà a tornare sano e salvo?

Chi me l’ha fatta in testa?

di Werner Holzwarth, W. Erlbruch, D. Ziliotto (Traduttore)
Editore: Salani

Una terribile catastrofe piomba sulla piccola Talpa in una tranquilla serata di primavera: è marrone e a forma di salsiccia – ma non è una salsiccia – e la cosa peggiore è che le è caduta esattamente in testa! Ma chi è il colpevole? Per stanarlo la nostra Talpa dovrà svolgere approfondite, puzzolenti indagini…

I tre piccoli gufi

di Martin Waddell, Patrick Benson, M. Vago (Traduttore)
Editore: Mondadori

Tutti i gufi pensano molto, e anche i piccoli gufi come Sara, Bruno e Tobia. Specialmente di notte, nel bosco, mentre aspettano che la loro mamma torni a casa dopo la caccia. Amato da oltre due milioni di lettori nel mondo, la lettura a voce alta de “I tre piccoli gufi” permette di rivivere ed esprimere emozioni profonde come la paura e il timore di abbandono, ma anche la solidarietà tra fratelli o coetanei e i piccoli atti di coraggio che permettono di crescere.

Lucia Coradi ha suggerito:

Rachele e le montagne

di Giancarlo Macrì, Le Khoa
Editore: Nuinui

Volando sul dorso di un’aquila, Rachele vive un’incredibile avventura tra le montagne innevate. Incontra cervi e cerbiatti, gioca coi lupi, canta con un coro di marmotte, applaude un orsetto spericolato e incontra la Regina delle Nevi: ma sarà accaduto davvero?

Questo libro ha avuto un vero e proprio plebiscito, essendomi stato consigliato da ben tre mamme: Lucia Coradi, Simona di Besidebathrooms e Claudia Landucci (gli altri loro titoli li trovate poco oltre):

Pezzettino

di Leo Lionni
Editore: Bababum

Pezzettino è in cerca della propria identità. È talmente piccolino, infatti, confronto ai suoi amici – tutti grandi e grossi, capaci di volare, nuotare, arrampicarsi – che si convince di essere un pezzetto di qualcun’altro. Così comincia una ricerca che, alla fine, lo porterà a esclamare al colmo dello stupore e della felicità: “Io sono me stesso!”.

Libri suggeriti da Simona di Besidebathrooms

Bastoncino

di Julia Donaldson, A. Scheffler, A. Remondi (Traduttore)
Editore: Emme Edizioni

In un albero cavo di un verde giardino vive la famiglia di Bastoncino. Lui ancora non lo sa ma una grande avventura presto inizierà…

Prova a dire abracadabra!

di Maria Loretta Giraldo, N. Bertelle (Illustratore)
Editore: Camelozampa

Tutti gli uccellini hanno imparato a volare. Tutti tranne uno: il piccolo gufo proprio non ce la fa! Eppure è facile, gli spiegano tutti: basta dire “Abracadabra” e… provare e riprovare, tante volte, finché non si riesce! Un albo dedicato all’impegno dei bambini che imparano, anche con fatica, anche se non basta dire “Abracadabra”!

Non ho (troppa) paura del buio

di Anna Milbourne, D. Rieley, M. Pennacchio (Traduttore)
Editore: Usborne Publishing

A volte il buio e la notte fanno paura, ma se si guardano da un altro punto di vista possono essere affascinanti e per niente spaventosi. Uno splendido libro illustrato, con tante pagine traforate, che affronta il tema della paura del buio spingendo i bambini a pensare al lato positivo della notte, come il fatto che solo al buio si possono vedere le stelle.

A che pensi?

di Laurent Moreau
Editore: Orecchio Acerbo

Per strada, c’è chi passeggia e chi si affretta. Ciascuno con i suoi pensieri, pesanti o leggeri. E tu, a che pensi?

Che fatica mettere a letto… papà!

di Carolie Saudo, K. Di Giacomo (Illustratore)
Editore: La Margherita

Il mio papà è grande e forte ma, tutte le sere, si ripete la stessa storia: fa i capricci per andare a dormire, vuole che gli racconti una favola (e poi due, tre), vuole che rimanga con lui finché non si addormenta. Ci vuole tutta la mia pazienza!

Voglio entrare in una storia di paura

di Sean Taylor, J. Jullien (Illustratore)
Editore: Lapis

Voglio entrare in una storia di paura. Sei sicuro, Piccolo Mostro? Le storie di paura possono fare molta paura! Certo che sono sicuro! Va bene, allora. Cominciamo…

Il meraviglioso Cicciapelliccia

di Beatrice Alemagna
Editore: TopiPittori

Chi, da bambino, non ha cercato un regalo speciale, specialissimo, per la propria mamma? In questa storia la piccola Eddie, una bambina vestita color fucsia che pensa di non saper fare niente di niente, si mette sulle tracce del regalo più bello del mondo. Invece trova una creaturina aliena e la salva dal bidone della spazzatura per scoprire che… gran finale a sorpresa!

Cornabicorna

di Magali Bonniol, Pierre Bertrand, T. Babled (Traduttore)
Editore: Babalibri

Il piccolo Pietro non ne vuole sapere di mangiare la minestra. Fa i capricci con la mamma, la nonna, il nonno e persino con il papà. «Noo, non la voglio!» strilla invariabilmente. Nemmeno agitare la minaccia della strega Cornabicorna, che arriva sempre a spaventare i bambini capricciosi, funziona con Pietro, il quale si ritrova a letto con la pancia vuota. «Io non credo alle streghe», dice. Eppure, quella notte, la strega Cornabicorna salta fuori dall’armadio con un orribile cigolio. Ma quello che succederà poi, lascerà tutti quanti di stucco. Soprattutto la strega!

Libri suggeriti da Claudia Landucci

Jolanda e le coccole

di Vilma Costetti, Monica Rinaldini
Editore: Esserci

Gli esseri umani, grandi o piccini, condividono tutti gli stessi bisogni, che possono tuttavia essere soddisfatti attraverso molteplici strategie. Abbiamo, ad esempio, tutti bisogno di sicurezza, di protezione, di divertimento, ecc…, ma possiamo soddisfare questi bisogni in modi diversi. I bambini, stimolati a sviluppare la loro creatività, possono diventare più capaci di godere delle differenze e di beneficiare della ricchezza del mondo. Come vedremo nei prossimi libretti, avere chiarezza della differenza tra bisogni e strategie, nella relazione con gli altri, facilita la comprensione e il rispetto dei bisogni reciproci. Diventa allora possibile abbandonare strategie preconfezionate, per lasciarle scaturire dal dialogo e dall’incontro con l’altro. In questo modo più facilmente i bisogni potranno essere soddisfatti. In Jolanda e le coccole l’attenzione è focalizzata sul bisogno di affetto.

Incredibile come te

di Rhys Brisenden, N. Reed, E. Frilli (Traduttore)
Editore: Edizioni Clichy

Ti è mai capitato in una brutta giornata di pensare che potresti essere qualcun altro? Magari un gorilla? O una tigre feroce? Ma aspetta… pensa a quante cose incredibili puoi fare tu?

Libri suggeriti da Roberta – Teacher Roby

I Cinque Malfatti

di Beatrice Alemagna
Editore: TopiPittori

I cinque malfatti sono cinque tipi strani: uno è tutto bucato; uno è piegato in due, come una lettera da spedire; un altro è tutto molle, sempre mezzo addormentato. Un altro ancora è capovolto, tanto che per guardarlo in faccia ti devi mettere a gambe per aria. E lasciamo perdere il quinto, sbagliato dalla testa ai piedi: una catastrofe. Abitano insieme, questi begli originali, in una casa: ovviamente, sbilenca. E che fanno? Niente, ma proprio niente di niente… Finché un giorno in mezzo a loro, come una punizione di divina, piomba, lui: il Perfetto.

Il buco

di Anna Llenas, D. Gamba (Traduttore)
Editore: Gribaudo

La vita è piena di incontri. E anche di perdite. Alcune insignificanti, come quando si perde una matita o un foglietto. Ma alcune sono importanti, come la perdita di qualcosa a cui si tiene, della salute o di qualcuno che si ama.

La valle dei mulini

di Blanco Noelia, Valeria Docampo (Illustratore)
Editore: Terre di Mezzo

Nella valle dei mulini abitavano uomini, donne e ragazzi simili a tanti. Poi arrivarono le macchine perfette. Da allora, a quelli della valle basta schiacciare un pulsante per vivere in un mondo perfetto. E noioso. È così che tutti hanno smesso di sognare. Ma proprio tutti?

Una piccola postilla personale: se leggete questo blog dagli albori, la copertina di questo libro dovrebbe ricordarvi una cosa… l’immagine del mio blog!

 

Libri suggeriti da Francesca Angeli

Le pazze giornate della mamma

di Elise Raucy (Autore), Estelle Meens (Autore), E. Albanese (Traduttore)
Editore: Aliberti

Una mamma non ha mai tempo. Deve badare alla famiglia e andare a lavorare. La sua giornata è una corsa senza fine, un turbinio di vento, un ticchettio di orologio. Ma talvolta anche una mamma si concede un attimo, talvolta riesce a fermare il tempo! Una mamma, allora, si trasforma in una fata.

Sulla collina

di Linda Sarah, Benji Davies, A. Roveda (Traduttore)
Editore: EDT-Giralangolo

Uto e Leo sono grandi amici. Passano ore e ore sulla collina, giocando insieme. Un giorno arriva Samu. Non li conosce, vorrebbe giocare con loro. Possono due amici diventare tre?

La balena della tempesta

di Benji Davies (Autore), A. Roveda (Traduttore)
Editore: EDT-Giralangolo

Questa è la storia di un bambino solitario, di una piccola balena finita sulla spiaggia e di una amicizia capace di cambiare le loro vite per sempre.

Le mutande di orso bianco

di Tupera Tupera, G. Calzoni (Traduttore), V. Paggi (Traduttore)
Editore: Salani

Tutto ciò è molto imbarazzante ma… Orso ha perso le sue mutande. Dove potranno mai essere? Sono forse quelle? In ogni pagina una fustella forata con un paio di mutande. Gira la pagina per scoprire il proprietario di ciascuno! No, non sono quelle di Orso. E proprio quando il nostro amico sembra aver perso le speranze, eccole apparire quasi dal nulla, per la delizia dei bambini e dei grandi. Il designer giapponese Tupera Tupera ha disegnato, aiutandosi con la tecnica del papercut, un libro destinato a diventare un regalo irrinunciabile per tutti i bambini.

Piccola volpe nel bosco magico

di Stephanie Graegin (Autore)
Editore: Terre di Mezzo

Una bimba con la sua inseparabile volpe di pezza, un ladruncolo molto furbo, un bosco bizzarro… E una fuga rocambolesca che si trasforma in un’incredibile avventura senza parole. Si tratta di un silent book.

Bibi e il lupo

di Éric Englebert (Autore), C. K. Dubois (Illustratore)
Editore: Lavieri

È l’ora di dormire, ma Bibi sente un rumore. Mamma! Cosa c’è nell’armadio? E dietro le tende? Meglio dare un’occhiata, ma non c’è niente. Ma… cosa c’è sotto il letto? Un mostro o un lupo? Un libro sull’importanza di riconoscere le paure dei più piccoli, in modo che possano accettarle e superarle.

Un colore tutto mio

di Leo Lionni
Editore: Babalibri

Tutti gli animali hanno un colore. Tutti tranne il camaleonte che cambia colore a seconda di dove si posa. Come può fare per avere un colore tutto suo? Il camaleonte trova la soluzione grazie a un amico.

Chiedimi cosa mi piace

di Bernard Waber, S. Lee (Illustratore), D. Musso (Traduttore)
Editore: Terre di Mezzo

I colori magici dell’autunno. Un padre e una figlia. E una giornata come tante che diventa un momento perfetto.

Oh-oh!

di Chris Haughton (Autore), C. Stancati (Traduttore)
Editore: Lapis

Oh-oh! Il Gufetto è caduto dal nido. Dov’è la sua mamma? Niente paura: lo Scoiattolo più tonto del bosco lo aiuterà a ritrovarla, peccato però che non abbia la più pallida idea di come sia fatta una Mamma Gufo! Per fortuna, dopo una strampalata quanto fallimentare caccia alla mamma perduta, i due incontreranno un ranocchio che riuscirà a riportare il piccolo dalla vera Mamma Gufo.

Buonanotte!

di Jory John (Autore), Benji Davies (Autore), L. Bortoluzzi (Traduttore)
Editore: Il Castoro

Orso è stanco. Molto stanco! Non vede l’ora di andare a dormire. Anatra, invece, non è mai stata così sveglia. E vorrebbe fare qualcosa insieme a Orso. Riuscirà Orso a convincerla che è ora della buonanotte?

Il raffreddore di Amos Perbacco

di Erin Stead
Editore: Babalibri

Amos Perbacco, un guardiano dello zoo dal cuore gentile, trova sempre il tempo per una visita ai suoi amici: l’elefante indeciso, la tartaruga competitiva, il pinguino timido, il rinoceronte ipocondriaco e il gufo fifone. Un giorno, però… Etciù! Amos si sveglia con il naso che cola, la tosse e i brividi. Proprio non se la sente di andare a lavorare, eppure riuscirà lo stesso a vedere i suoi amici. Una delicata storia di amicizia e dedizione.

Mi vorrai sempre bene mamma?

di Astrid Desbordes (Autore), Pauline Martin (Autore), P. Martin (Illustratore)
Editore: La Margherita

Mi vorrai sempre bene, mamma? è il primo di una serie di albi illustrati nati dalla collaborazione tra la scrittrice francese Astrid Desbordes e l’illustratrice e graphic designer Pauline Martin. Il testo, essenziale e toccante, è accompagnato da tavole a tinte tenui, diventate un vero e proprio tratto distintivo dell’intera serie. Con semplicità e profondità, l’albo restituisce la dichiarazione d’amore di una mamma al figlio, il piccolo Ettore.

La rabbia di Matteo

di Ian De Haes
Editore: Pane e Sale

Il piccolo Matteo è sempre arrabbiato. I suoi scatti d’ira con il papà, la mamma e gli amici sono sempre più frequenti e intensi. Riuscirà Matteo a liberarsi da questo sentimento che rischia di allontanarlo dalle persone a cui vuole bene?

C’è un leone in biblioteca

di Skinner, Aurelie Guillerey, F. Taibi (Traduttore)
Editore: Gallucci

Alla piccola Lucy Lupin piace raccontare grandi giganti bugie. Purtroppo, è così dolce, carina e graziosa che tutti le credono sempre. Ma cosa succede quando una delle sue invenzioni diventa realtà? Scoprilo in questa impertinente rivisitazione del classico “al lupo, al lupo!”

 

Infine, una mia selezione (sono libri che non abbiamo nella biblioteca di casa tranne il primo, per ora giacciono nella mia lista dei desideri di Amazon!)

La vita oltre il seme

di Francesca Biavardi, illustrato da Benedetta Pappani

Parlare di morte non è mai facile. Non è facile parlarne agli adulti, figuriamoci ai bambini! Francesca in questo libro lo fa in modo semplice, ma non banale: non liquida la domanda, non aggira il problema, semmai offre una risposta. Poche pagine ma molto profonde che fanno trasparire una bella persona e un modo di approcciarsi alla vita che condivido, in più per una giusta causa: il ricavato del libro andrà a sostenere Stay, un’associazione culturale di Parma che lavora nelle scuole secondarie di secondo grado organizzando laboratori socio-esperienziali per ragazzi e corsi di formazione per insegnanti sul tema del lutto.

La montagna di libri più alta del mondo

di Rocio Bonilla, S. V. Malizia (Traduttore)
Editore: Valentina Edizioni

Lucas desiderava volare più di qualsiasi cosa al mondo, ma il suo sogno sembrava impossibile da realizzare! Finché la mamma mise un libro nelle sue mani…

Il giardiniere dei sogni

di Claudio Gobbetti, Diana Nikolova
Editore: Sassi

Un inno ai libri e alla lettura. Un omaggio alle prime pagine sfogliate della nostra vita e alle tante avventure scritte per aprire le porte della fantasia.

Il venditore di felicità

di Davide Calì, Marco Somà
Editore: Kite

Siccome dicono che la felicità sia la cosa più importante, quando decidono di venderla, in barattoli piccolo, grande, e confezione famiglia, c’è subito la fila: una nonna, un ragazzo, una mamma di tanti figli, tutti a comprare la felicità. Peccato che quando il venditore di felicità se ne va, gli cade un barattolo piccolo e allora la verità si rivela. La felicità non si può vendere né comprare. E allora dove si trova? Cos’è che si diceva un tempo? Nelle piccole cose?

Si può dire senza voce

di Armando Quintero, Marco Somà, M. Somà (Illustratore)
Editore: Glifo

Si può dire senza voce… cosa? Ti voglio bene! E già, si può dire senza neanche una parola, col semplice linguaggio dei sorrisi, degli abbracci e delle carezze. Dei tenerissimi animali sono pronti a dimostrarlo ai nostri bimbi. Una giraffina, prima di tutti gli altri. Lei, che non ha voce, è abituata a donare il proprio affetto con le carezze e gli abbracci, glielo ha insegnato la mamma. Si sa, la dolcezza è contagiosa, e voilà! Ecco tutti i cuccioli degli animali alla prese con questo nuovo linguaggio, più semplice e diretto.

Mi piaci (quasi sempre)

di Anna Llenas (Autore), D. Gamba (Traduttore)
Editore: Gribaudo

Perché la stessa caratteristica di una persona a volte ci piace e a volte ci dà fastidio? Lolo e Rita sono molto diversi tra loro. Accettare la diversità non sempre è facile… Ma chi ha mai detto che lo è? Un libro per piccoli e grandi che invita a comprendere ciò che ci rende diversi, mostrando il magico effetto dei poli opposti…

100 cose da fare in viaggio per i più piccini

di Catriona Clarke (Autore), N. Figg (Illustratore)
Editore: Usborne Publishing

Un set di 50 schede con 100 giochini, rompicapi e indovinelli per intrattenere i bimbi nei lunghi viaggi.

Disclaimer

Innanzitutto vorrei dirvi che ci sono tante possibilità oltre alla grande distribuzione online e che non c’è niente di più bello di prendere un libro in prestito da una biblioteca o di acquistare da piccole librerie indipendenti in cui i librai sanno guardarti dentro e scegliere i titoli più giusti per te. Detto questo, non tutti possono sempre uscire e recarsi di persona a scegliere un libro annusandone la carta, oltre al fatto che per lanciare l’idea del post collettivo, raccogliere i suggerimenti, montare il post, scattare ed editare le foto ci sono volute circa 10 ore di lavoro. Capirete che, essendo tutto gratuito, io vi proponga dei link da Amazon sui cui acquisti prendo pochissimi spiccioli, ma che ripagano della fatica fatta per far funzionare tutto. Spero che capiate <3

Ecco quindi il disclaimer: all’interno del post trovate link a Amazon per l’acquisto dei libri. Significa che se cliccate sul link e acquistate sul sito, io ricevo una piccola percentuale sull’acquisto anche se voi non avrete nessun costo aggiuntivo. Utilizzando questi link aiuterete a supportare il mio blog e tutto il lavoro di cui usufruite gratuitamente.

Grazie!

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Lucia 29 Maggio, 2020 at 2:26 pm

    Ciao Serena, bellissimo post e molto interessante! Solo un consiglio, andiamo a comprarli tutti in libreria questa libri , così diamo una mano ai nostri librai che fanno fatica specialmente in questo periodo! Al prossimo post!

    • Reply Mercoledì 29 Maggio, 2020 at 4:54 pm

      Grazie a te per il contributo, Lucia!
      Sì, l’ho scritto nel disclaimer, è sempre preferibile acquistare dai librai.

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.