Portogallo

Óbidos, Portogallo: cosa vedere in un giorno

Siamo a Óbidos, in Portogallo: cosa vedere in un giorno in questa splendida cittadina medievale? In questo post vi porto con me alla scoperta di uno dei posti che più ho apprezzato in Portogallo!

Óbidos è una cittadina del Portogallo situata a un’ora circa a nord di Lisbona, nella regione di Estremadura. Cinta da alte mura medievali di forma ellittica e perfettamente integre, Óbidos conserva nel dedalo di stradine al suo interno delle caratteristiche case bianche le cui porte e finestre sono contornate da vernice gialla e blu brillante, rendendo il posto molto affascinante. Il paese, inoltre, merita una visita anche per quanto riguarda l’aspetto eno-gastronomico: non si può dire di conoscere il Portogallo se non si è mai bevuta la famosa Ginja di Óbidos!

Óbidos, Portogallo: cosa vedere in un giorno

Sono stata a Óbidos due o tre volte, ho perso il conto, i ricordi si perdono nei meandri della memoria. Quello di cui sono certa, però, è che Óbidos non lascia indifferente nessun visitatore. Ci sono capitata la prima volta nel 2008, nell’anno del mio Erasmus in Portogallo, ci sono tornata nel 2012 con Tommaso e al ritorno scrivevo di Óbidos come di una cittadina pressoché sconosciuta, realtà che è completamente mutata negli ultimi anni con l’avvento dei social e la cosiddetta “instagrammabilità” dei suoi vicoli. Io ne avevo sentito parlare dal mio coinquilino portoghese Tiago, poiché proveniva da una città dello stesso distretto, Leiria.

Óbidos oggi è una delle destinazioni più turistiche e pittoresche del Portogallo centrale, una tappa obbligata sulla traiettoria tra Lisbona e Porto grazie alla perfetta conservazione delle mura che la circondano e delle strade acciottolate sopravvissute al passare del tempo.

Cosa non perdere durante una visita di un giorno? Ve lo racconto subito!

Óbidos

Cosa vedere a Óbidos in Portogallo? Ecco i miei consigli!

Le mura di Óbidos

Sapete da dove deriva il nome Óbidos? Dal termine latino oppidum, che significa città fortificata, e infatti a saltare subito all’occhio sono le possenti e intatte mura che racchiudono il centro storico al suo interno.

Le mura della città di Óbidos si estendono per circa un chilometro e mezzo attorno al perimetro della cittadina e in alcune sezioni sono alte fino a 13 metri. Le mura risalgono all’epoca della dominazione dei Mori (tra l’ottavo e l’undicesimo secolo) e furono rinforzate dai primi sovrani portoghesi, ma quelle che vediamo oggi  risalgono al diciottesimo secolo, poiché le precedenti furono rovinate dal devastante terremoto del 1755.

È possibile passeggiare sulle mura ma attenzione! Non ci sono ringhiere di protezione e sono usurate dal tempo. Se non soffrite di vertigini non perdetevi questa esperienza e in particolare osservate la parte che si affaccia sui panorami della città da una parte e sulla campagna con vigneti e frutteti dall’altra.

Il Castello di Óbidos

Il Castello di Óbidos è un classico castello medievale, con solide mura di pietra, un mastio inespugnabile e merli difensivi. Il castello si trova in cima alla collina di Óbidos sin dall’epoca dei Mori, ma fu notevolmente ampliato dopo che questi furono cacciati dal re Afonso Henriques nel 1147.

L’attuale castello risale al XIII secolo ed è stato costruito sotto il governo del re Dom Dinis, che fu anche colui che regalò alla moglie, la regina Dona Isabel, la città di Óbidos… niente male come regalo! Dagli anni ’50 il castello fu trasformato in un lussuoso hotel chiamato Pousada Castelo de Óbidos: non sarebbe affatto male passarci una notte! Vi ho messo il link per la prenotazione, non si sa mai 😉

mura e castello di Obidos

La Porta da Vila

La porta meridionale di Óbidos chiamata Porta da Vila è la porta principale della città e contiene una piccola cappella barocca. Questo luogo risale al 1246, quando qui fu fondato un piccolo oratorio, ma la cappella come la vediamo oggi è del 1727, quando furono installati i vari elementi che la compongono come l’altare e il coro. Le pareti sono rivestite di azulejos che rappresentano la passione di Cristo e il soffitto è rivestito di piastrelle colorate che rappresentano la corona di spine.

La Rua Direita

Tutti i paesini hanno una via principale solcata da orde di turisti e quella di Óbidos si chiama Rua Direita (via dritta). La Rua Direita collega la Porta da Vila al Castelo de Óbidos. Si tratta di una vivace via dello shopping con negozi artigianali con tanti souvenir. A mio avviso il regalo più bello da portare da Óbidos a chi si ama è una bottiglia del liquore locale: la famosissima Ginja di Óbidos!

vicoli di Óbidos

Igreja de Santa Maria

La chiesa di Santa Maria è la chiesa principale di Óbidos, che sorge sul luogo su cui, con molta probabilità, sorgeva nel periodo dei Mori una moschea.  Non è rimasto molto dell’edificio medievale a causa di eventi sismici del passato ( in particolare il terremoto del  XV secolo). Lo stile attuale della chiesa è manierista. Quasi ogni centimetro delle pareti interne è rivestito con piastrelle del 1600 e 1700. Questa chiesa, detta anche matrice, si raggiunge percorrendo la Rua Direita che conduce in Praça de Santa Maria ed è caratterizzata da una torre campanaria bianca e un bel portale rinascimentale. Questa chiesa chiesa è passata alla storia perché il 15 agosto 1441 l’infante D. Afonso (che divenne in seguito D. Afonso V di Portogallo) sposò la cugina D. Isabel alle tenere età rispettivamente di dieci e otto anni. Nella stessa piazza della chiesa si trova il Pelourinho de Óbidos, una gogna di pietra che si erge nella Praça de Santa Maria e che veniva usata per impiccarci i criminali.

Ginjinha di Óbidos o Ginja

Ok, non è una cosa da vedere, ma da provare lo è assolutamente! La Ginjinha di Óbidos anche detta Ginja, è un liquore molto dolce tipico della regione di Óbidos fatta con l’infusione delle amarene in alcool e aggiungendo zucchero insieme ad altri ingredienti. La si trova in tutti i bar e bancarelle servita sia nel bicchiere sia in una tazzina di cioccolata e si può scegliere se averla con i frutti o senza (se la prendete con ricordatevi di sputare il nocciolo!). Non me ne sono mai andata da Óbidos senza almeno una bottiglia come souvenir!

Óbidos veduta

Eventi

Ci sono diversi eventi ricorrenti che animano la cittadina durante tutto l’anno, i più importanti sono i seguenti:

Il Mercato Medievale di Óbidos

Il mercato medievale di Óbidos è un viaggio indietro nel tempo. La cittadina, infatti,  nelle ultime due settimane di luglio, si trasforma in una cittadella medievale dal giovedì alla domenica, e con un biglietto di ingresso si accede alle aree allestite con banchetti, figuranti in costume, stand gastronomici e, ovviamente, spettacoli dal vivo. Organizzano anche delle cene medievali con piatti tipici del tempo e, se volete, potete anche noleggiare degli abiti a tema! L’area principale in cui si svolge la festa è – manco a dirlo – intorno al castello!

Festival Internazionale del Cioccolato

Un altro evento da non perdere a Óbidos è il Festival internazionale del cioccolato che si svolge in primavera e dura una decina di giorni. Tutto l’evento gira intorno al cioccolato nelle sue svariate forme.Il festival del cioccolato prevede mostre di sculture di cioccolato, sessioni di show cooking, workshop e dimostrazioni di vari chef. E assaggi, ovviamente!

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.